ESCLUSIVA- Andrea Andaloro:” Il mio sogno nel cassetto è quello di lasciare un’impronta su questo mondo, non voglio passare inosservato”

0
Andrea Andaloro
Andrea Andaloro

In esclusiva per Dailynews24 il modello Andrea Andaloro.

Ci racconti chi è Andrea Andaloro
Beh partiamo un po’ dall’inizio, era un piccolo bambino nato il 16 Dicembre 1997 in una piccola ma grande città barocca come Lecce, in questa intervista ci tengo davvero tanto a
parlare anche dei miei genitori che sono delle semplici persone, mia madre infermiera e mio padre camionista, perché proprio loro con il tempo mi hanno trasmesso il vero senso della vita, e come viverla nei migliori dei modi e molto semplicemente, affrontando ogni giorno gli ostacoli che si presentano davanti.
Grazie a loro ho ricevuto l’educazione che ai giorni d’oggi la maggior parte dei genitori non dà ai propri figli, per questo anche se prima non gli riconoscevo ciò che hanno fatto, ora sono un ragazzo davvero contento di aver ricevuto delle abitudini un po’ “retrò” o meglio d’altri
tempi.

Come mai hai deciso di intraprendere la carriera di modello?
Allora tutto iniziò nel Febbraio 2015 ossia ben 3 anni fa, iniziai con l’avere un “debole” per
l’eleganza e per tutto ciò che di più bello e affascinante mi girava attorno, però voglio tornare
ancora un po’ indietro nel tempo, arrivando un po’, diciamo, nella fase clou da dove nacque tutto questo.
Mia sorella venne contattata per concorrere al titolo di Miss Mondo Italia, quel giorno posso dire che ero più contento io chè lei.

Partecipando alle varie sfilate, mi appassionai a tutto ciò che ci girava attorno, dagli abiti al trucco e dalla preparazione alle coreografie, amavo i tacchi, i vestiti lunghi, esuberanti ed eleganti nello stesso tempo, diciamo che tutto questo suscitava in me una grande emozione, così da allora capì che quella era la mia strada.
Con il trascorrere degli anni, precisamente nel maggio del 2015 conobbi un ragazzo, proprio quel ragazzo che mi accompagnò nella fase più importante della mia vita, il mio coming-out, eh si, lui fu il mio primo “fidanzato” e si può dire anche l’ultimo fino ad ora, insomma, lui facendo parte del mondo della moda capì che ormai c’era ben poco da fare, da lì iniziai a farmi fotografare e a postare le mie migliori foto sui social.

Quali sono le tue passioni?
Beh ripeto le mie passioni principalmente sono ben poche e lo ripeterò fino alla nausea, ,come dissi a un bel po’ di gente è che vorrei passare la mia vita a viaggiare e conoscere ogni parte del mondo fino a quando l’ultimo respiro me lo concede, l’altra mia grande e diciamo anche unica passione è la moda, la moda secondo me è come il sangue, la devi sentir scorrere dentro altrimenti non si riesce a capire cos’è veramente.
E’ per questo il motivo per cui ho lasciato le mie abitudini, la mia famiglia a cui tengo tanto, per trasferirmi in una delle più grandi città della moda: Milano.
Ho deciso di scegliere Milano perché è proprio da qui che voglio partire e coltivare giorno dopo giorno questa mia passione.

Che rapporto ha con i social network?
Il rapporto con i social network diciamo che per me è molto importante, all’inizio usavo molto Facebook, perché pensavo che Instagram non fosse un social molto efficace per alcune cose, invece poi iniziai a capire che proprio quell’app che io non avevo mai pensato di usare mi potesse aiutare davvero ad arrivare dove volevo.
E’ fondamentale perché da lì riesco a vedere e seguire alcune tendenze, conoscere persone importanti e pubblicare le mie foto migliori facendomi conoscere al meglio.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Il mio sogno nel cassetto è principalmente uno, ciò che mi ripeto spesso è una frase, cioè che vorrei lasciare un’impronta su questo mondo, non passando inosservato.
Vorrei  farmi conoscere da più persone possibili e magari diventare un personaggio da imitare, portando avanti sempre e comunque la mia semplicità, quella semplicità che c’è sempre stata in quel ragazzo del sud Italia, non cambiando mai nonostante tutto e tutti, cercando di andare sempre avanti per la mia strada, accettando i giudizi positivi ma soprattutto negativi.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
I progetti per il mio futuro sarebbero davvero tanti, magari comprare una bella casa a Milano,
avendo al mio fianco una persona con cui condividere tutto il resto della mia vita, girare il mondo e conoscere nuove culture e abitudini, coltivare e portare avanti sempre il sogno di diventare qualcuno.
Insomma a 20 anni posso dire che sono soddisfatto di essere ciò che sono oggi, di aver affrontato tanti episodi importanti della mia vita accanto a persone che mi vogliono bene, amicizie che a dir la verità son davvero poche ma che mi viene spontaneo ringraziare anche la mia migliore amica per avermi portato a diventare il ragazzo forte che sono attualmente.

Gallery Andrea Andaloro

NESSUN COMMENTO