Contenuti e motori di ricerca: l’importanza di un blog per una PMI

0
143

Oggi prima di acquistare online spesso gli utenti vanno alla ricerca di:

  • informazioni sul prodotto
  • recensioni sull’azienda
  • informazioni sull’utilizzo di un determinato prodotto

magari navigando per blog, social network, forum dopo aver cercato un prodotto tramite Google.

Grazie alla diffusione di internet e dei dispositivi mobili (Tablet e Smartphone) ogni momento è buono per cercare informazioni.

I cellulari sempre perennemente connessi ad internet (spesso ad alta velocità) e i social network su cui ogni consumatore può esprimersi in totale libertà, hanno cambiato radicalmente i paradigmi dello shop online ed anche le PMI devono modificare il loro abituale modo di “presidiare” i social e “stare” sul web.

Contenuti di qualità per intercettare le ricerche degli utenti

I contenuti diventano sempre più importanti per andare ad intercettare le ricerche degli utenti nel momento in cui iniziano il “loro percorso informativo” cercando su Google.

Le Piccole e Medie Imprese di solito si differenziano dalle grandi imprese per l’accortezza, la peculiarità e la qualità dei loro prodotti, elaborati su piccola scala e quindi molto più rifiniti nei dettagli e nella unicità, questo è vero in particolare in alcuni settori come il “fashion” e il “design” o i prodotti della filiera alimentare.

Il target meno invasivo delle PMI permetterà di sviluppare una strategia più mirata e quindi redigere migliori contenuti informativi e di valore che piacciano e attirino visite di utenza realmente interessata ai prodotti commercializzati dall’azienda (e quindi passare da visitatori a potenziali clienti).

I contenuti informativi hanno poi un grandissimo valore lato motore di ricerca (google apprezza giustamente i contenuti che danno “valore” che risolvono una specifica richiesta informativa dell’utente). La gran parte delle query (le ricerche) che gli utenti fanno su Google è di tipo “informativo” (l’utente vuole sapere qualcosa, vuole conoscere), per questo un blog che offre informazioni utili agli utenti è spesso alla base di ogni consulenza SEO e di web marketing efficace anche per i progetti web delle PMI.

Perché fare Content Marketing conviene anche ad una PMI?

Nell’era del digitale, le informazioni viaggiano in maniera nettamente più veloce rispetto al passato, e quindi il Content Marketing è la nuova forma di diffusione e scambio di informazioni anche per le PMI, con la novità di non vendere in maniera diretta, ma informare il cliente, offrire spiegazioni, oppure “intrattenere”.

Content Marketing infatti significa la creazione e la condivisione dei contenuti, ed è un primo passo per conquistare il potenziale cliente: “è come fare i preliminari”:

  1. Il potenziale cliente non vuole spot martellanti, ma cerca un punto d’incontro con la tua azienda
  2. il potenziale cliente non vuole essere interrotto dall’info sul tuo prodotto, ma vuole esserne attratto
  3. Non è necessario possedere aziende di grandi dimensioni, per fare un buon Content Marketing, serve fantasia ed impegno certo ma non è impossibile ottenere risultati anche con budget non da grande azienda.

Sull’ultimo punto, entrano in questione una serie di parametri organizzativi da sviluppare secondo un piano ben preciso, per esempio creare, gestire e sfruttare al meglio l’utilizzo di un blog aziendale, occorre dunque un piano redazionale dettagliato, e una progettualità ben precisa e organizzata, è infatti fondamentale per una PMI gestire al meglio le risorse a disposizione, anche per questo sempre più si parla di “web project management”.

Progettualità Editoriale ovvero creare un piano editoriale solido

Per la creazione di un buon piano editoriale che rispetti e un’attività di Content Marketing affidabile e direzionata verso l’obbiettivo prefissato, bisogna che il vostro blog sia programmato attraverso la creazione di un buon piano editoriale, creando un calendario settimanale o mensile degli argomenti da trattare (e degli obiettivi che ogni singolo contenuto si prefigge). Definire sempre gli obbiettivi da raggiungere attraverso il blog e attraverso un “post”, analizzare il target di riferimento, e scegliere i canali sociali in cui il post sarà “sponsorizzato” o “diffuso”: Facebook, Twitter, Instagram ecc.

Una volta scelti i canali di diffusione potete scatenare la vostra creatività, facendo sempre attenzione a ponderare la forma con il contenuto, che dovrà essere fedele al brand della vostra azienda e appetibile per il target di potenziali clienti da raggiungere. Non solo è importante ricordarsi che ogni “luogo” in cui un contenuto viene pubblicato ha le sue “regole” è per tanto fondamentale re-immaginare i contenuti a seconda del luogo di pubblicazione.

Per esempio sul blog aziendale potrò tenere un determinato tono e la mia pubblicazione avrà un senso (per esempio informare e aiutare il lavoro del SEO) su Facebook potrò dare priorità alla dimensione “visuale” del contenuto magari con una bella immagine per incentivare le condivisioni e quindi aumentare la possibilità di far diventare un contenuto virale. Oppure mi servirò di un video visto che l’algoritmo di Facebook (EdgeRank) premia i contenuti video. Lo stesso video potrà essere poi postato su Youtibe (accompagnato da descrizione e tag che ne aumentino la reperibilità sul motore di ricerca di Youtube) e magari diventerà anche un bel post sul blog accompagnato da una descrizione più accurata per renderla più visibile ed appetibile.

Creatività – Progettualità – Obbiettivo

I vantaggi di un blog aziendale per le piccole e medie imprese, permettono di esprimere il potenziale creativo delle nuove forme di informazione, che prima venivano espresse come semplici e “grigi” consigli per gli acquisti (magari diffusi nella cassetta della posta ed immediatamente cestinati).

L’obbiettivo è quello di attrarre il cliente, un buon lavoro editoriale vi permetterà di ottenere facilmente i dati del potenziale cliente che non esiterà a scriversi alla newsletter o a rispondere alla Call to Action, e potrà essere semplice, ma soprattutto divertente, a patto che i contenuti rispondano al mantra triangolare Creatività – Progettualità – Obbiettivo.

NESSUN COMMENTO