Italia-Svezia: Ventura aveva scelto altri uomini, ecco chi si è rifiutato di giocare!

0
Giampiero Ventura, foto Flickr
Giampiero Ventura, foto Flickr

La disfatta della nazionale italiana contro la Svezia è stato proprio un fulmine a ciel sereno.
Nessuno si aspettava un epilogo del genere, tutti pensavano che la sfida fosse alla portata degli azzurri.
Ma così non è stato, ed ora è partita la caccia al colpevole.
L’iniziato numero uno, ma non è il solo in verità, è Gianpiero Ventura, mister ancora in carica.

Con ogni probabilità, la carica non durerà ancora molto. I danni economici e di immagine arrecati all’Italia e al calcio italiano sono troppo grandi.

Ventura ha commesso troppi sbagli, dalla scelta del modulo, un 4-2-4 ormai entrato in disuso, alla scelta dei giocatori da schierare.
Proprio la scelta dei giocatori è la nota dolente della gestione Ventura, che non ha saputo gestire e far rendere al meglio il potenziale di cui disponeva.
Problemi con i giocatori Ventura li ha avuti anche ieri sera, con un battibecco con uno dei senatori dell’Italia.

Italia: Ventura litiga in panchina con De Rossi

L’episodio, che fotografa l’incapacità di Ventura di gestire i giocatori a disposizione, è il battibecco con De Rossi.
Ventura ha deciso di far entrare in campo il centrocampista, quando il risultato segnava ancora lo 0-0.
Il centrocampista, con tutta onestà, si è rifiutato di scendere in campo perchè non ne vedeva l’utilità.
Come ha dichiarato lo stesso De Rossi, in un primo momento ha chiesto spiegazioni sul motivo di questa sostituzione.
Il risultato era ferma sullo 0-0, sarebbe stato più logico far entrare un attaccante.
Il ragazzo infatti ha indicato a più riprese come cambio congeniale ai fini della partita quello di Lorenzo Insigne, ignorato ancora inspiegabilmente da Ventura.
Niente da fare, il mister è stato irremovibile, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Per il momento il mister resiste sulla panchina, ma siamo sicuri che molto presto arriverà la notizia di un suo esonero.
Lo chiede l’Italia, lo chiedono gli italiani e forse anche i giocatori…

NESSUN COMMENTO