Germania: aumentano le conversioni di massa

0
islam

Molti rifugiati si convertono al cristianesimo per ricevere, più facilmente, asilo politico nel paese che li ospita. Caso eclatante è quello della Germania dove il pastore Albert Babajan riesce a convertire anche più di settanta profughi in una sola messa. Lui, però, si accerta che abbiano un vero interesse, anche minimo, verso la religione.

In tutta la Germania, questa, è una pratica diffusissima. Infatti, ai rifugiati viene fatto indossare un mantello bianco e dopo si immergono in una piscina comunale. Dopo pochi secondi emergono dalle acque come veri e propri cristiani. Gli uomini, i ragazzi e le donne che si convertono riescono a farlo con una tenacia notevole anche perchè devono sostenere un corso intensivo di cristianesimo.

Ovviamente, la conversione dall’islam al cristianesimo comporta un percorso facilitato per ricevere la procedura d’asilo. Ad accettare e a diffondere questa pratica, sono le stesse autorità locali che dichiarano: “rischiano di essere perseguitate in patria a causa della loro conversione”. A tutto ciò bisogna aggiungere che la chiesa protestante, non crede in queste conversioni e per questo sta provando a risolvere la situazione. Parte dei protestanti, ritengono inutili i “test di fede” messi in atto dalle autorità tedesche che, con il tempo, hanno adottato misure di sicurezze.

germania

Le domande che, di solito, rivolgono ai rifugiati sono queste: “Quali sono i dieci comandamenti?”, “Perchè mai hai bisogno di questa religione?” e “Quanti giorni passano tra Pasqua e Pentecoste?”.

 

NESSUN COMMENTO