Giro d’Italia – Mohoric dalla fuga, dramma Chaves

Mohoric due volte in fuga, la seconda vincente. Chaves perde 25 minuti.

0

Decima tappa da Penne a Gualdo Tadino di 244 chilometri. Tappa più lunga del Giro, pronti via ed il gruppo va a tutta, Chaves in difficoltà già sul primo GPM ed il gruppo non può che approfittarne. Il colombiano prima trova alleati nei compagni di Elia Viviani che cercano di portare la maglia Ciclamino in gruppo per un’eventuale volata finale ed infatti arrivano ad un minuto dal gruppo. Ma gli uomini della Quick-Step mollano l’inseguimento a causa della stanchezza ed il divario diventa abissale, raggiungendo i 25 minuti. Il gruppo quindi per la prima parte della tappa va a tutta cercando di distanziare quando più possibile Chaves assorbendo ogni eventuale fuga. Quando Chaves ormai si trova a distanza di sicurezza il gruppo lascia andare dei fuggitivi, Mohoric già in fuga nella prima parte della giornata raggiunge quasi per ultimo i fuggitivi e batte in volata Denz, l’unico a resistere dalla fuga. Terzo Bennett che vince la volata del gruppo a 34 secondi dal primo. Da notare lo sprint intermedio per l’abbuono di 3 secondi per Yates che giorno dopo giorno cerca di confermare sempre più la propria maglia Rosa. Chaves domani indosserà ancora la maglia Blu perché è secondo il classifica dietro Yates mentre Carapaz sempre in maglia Bianca.

Domani undicesima tappa di 156 chilometri da Assisi a Osimo. Tappa appenninica con 3 GPM, due di terza categoria ed uno di quarta dove ci sarà l’arrivo. Tappa adatta a tutto, qualche uomo di classifica potrebbe rosicchiare qualcosa grazie agli abbuoni sul traguardo se non arriverà la fuga.

NESSUN COMMENTO