Immigrazione, Aquarius ancora in alto mare. La Spagna annuncia che accoglierà i migranti a Valencia

0
Sbarco di Migranti (Foto da Wikimedia Commons)

E’ ferma a circa 35 miglia nautiche dall’Italia e 27 da Malta la nave Aquarius con a bordo 629 persone salvate da Sos Mediterrané e Medici Senza Frontiere, dopo che il neo-ministro dell’Interno Matteo Salvini aveva annunciato nella giornata di ieri la chiusura dei porti della Penisola alle navi da soccorso. Arriva però ora la notizia che la Spagna sarebbe disponibile ad accogliere i migranti nel porto di Valencia.

Salvini resta intanto fermo sulla linea di condotta adottata nella giornata di ieri, dichiarando in seguito che il divieto di sbarco vale anche per la nave battente bandiera olandese Sea Watch 3, che nella giornata di sabato ha sbarcato 232 persone a Reggio Calabria e che ora si trova al largo delle coste libiche “in attesa di effettuare l’ennesimo carico di immigrati da portare in Italia”, stando a quanto riportato sul profilo twitter del ministro.

Dalle ultime notizie, la situazione a bordo dell’Aquarius sarebbe attualmente stabile, ma i problemi a sbarcare starebbero mettendo in seria difficoltà le persone più vulnerabili, come evidenziato da Medici senza Frontiere. Vi sarebbero in particolare a bordo della nave 7 donne incinte e 15 persone ustionate, oltre a molti migranti con sintomi di ipotermia.

La posizione di Salvini è netta: “L’Italia ha smesso di chinare il capo e di ubbidire, stavolta c’è chi dice no”, comunica attraverso i social, accompagnando le parole con l’hashtag #chiudiamoiporti.

Il segretario della Lega aveva giustificato la linea di condotta adottata ribadendo sui social network che “L’Italia non può essere l’unico paese a farsi carico dell’accoglienza dei migranti. Nel Mediterraneo ci sono navi con bandiera di Olanda, Spagna, Gibilterra e Gran Bretagna, ci sono Ong tedesche e spagnole, c’è Malta che non accoglie nessuno, c’è la Francia che respinge alla frontiera, c’è la Spagna che difende i suoi confini con le armi, insomma tutta l’Europa che si fa gli affari suoi. Da oggi anche l’Italia comincia a dire NO al traffico di esseri umani, NO al business dell’immigrazione clandestina”. Dalle ultime notizie sembrerebbe dunque che la Spagna abbia deciso di smentire nei fatti quanto dichiarato da Salvini.

Anche in Italia non sono mancate però voci di dissenso: in particolare diversi sindaci civici avevano annunciato la disponibilità ad accogliere la Aquarius e le persone che vi sono a bordo, in barba alla posizione portata avanti dal governo.

Nel frattempo, nella scorsa notte altri 800 migranti sono stati salvati al largo della Libia da imbarcazioni italiane e internazionali.

NESSUN COMMENTO