“Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni”: sesto adattamento cinematografico della nota favola di Hoffmann

0
In foto, un tipico Schiaccianoci in legno. (Fonte immagine: pixabay.com)

Gli appassionati del genere d’avventura e fantasia dovranno attendere ancora molto prima dell’uscita di uno dei film più attesi del 2018. La pellicola “Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni” (“The Nutcracker and the Four Realms), infatti, sarà trasmessa nelle sale statunitensi solo dal prossimo 2 novembre. Per l’Italia, invece, non è stata ancora fissata alcuna data.

Trama

L’ultimo film diretto dal regista Lasse Hallstrom racconta una delle storie più note del mondo delle favole. Clara ha un unico desiderio: trovare la chiave capace di aprire il dono fattole dalla madre defunta. Seguendo il filo d’oro donatole al ballo annuale del padrino Drosselmeyer, Clara giunge in un mondo parallelo diviso in quattro Reami. Qui, la giovane protagonista incontrerà un soldato di nome Phillip e una banda di topi; con loro attraverserà i tre Regni pacifici: quello dei fiocchi di neve, dei fiori e dei dolci. L’ultimo, comandato dalla crudele Madre Ginger, sarà il più pericoloso da attraversare, ma è qui che è nascosta la chiave. Clara, Phillip e i topi riusciranno a trovarla e aprire il regalo misterioso della giovane protagonista?

Cast

La trama fiabesca presenta un cast di tutto punto. Nei panni della giovane Clara ritroviamo Mackenzie Foy; un esordiente Jayden Fowora-Knight rappresenta il soldato Phillip; la crudele Madre Ginger, invece, è stata interpretata dall’inimitabile Helen Mirren. Inoltre ,altri ruoli, come quelli della Fata Confetto e il padrino di Clara sono stati rappresentati rispettivamente da Keira Knightley e Morgan Freeman.

Le scelte realizzate non sono state di certo casuali. Rappresentare, infatti, il racconto “Schiaccianoci e il re dei topi” di E.T.A. Hoffmann non è facile. Il racconto risale al lontano 1816 e cova al suo interno una dimensione tanto fantastica quanto metaforica. La storia raccontata colpisce più di quanto si possa immaginare. Per questo, forse, da essa è stato tratto anche uno dei balletti più famosi del mondo.

Ciò che possiamo dire con certezza, tuttavia, è che “Lo schiaccianoci e i Quattro Regni” costituisce il sesto adattamento cinematografico della favola; eppure, resta grande l’attesa del film!

Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni” saprà farci sognare?

NESSUN COMMENTO