Argentina: Macrì cede definitivamente Telesur

0

Mauricio Macrì continua la sua politica di progressivo allontanamento delle posizioni Geopolitiche operate dalla doppia presidenza dei coniugi Kirchner, in questo percorso si colloca la cessione delle quote possedute dal Governo Argentino nel progetto Telesur. Telesur è una catena televisiva continentale formata e supportata da quote riconducibili ai governi di: Venezuela, Cuba, Uruguay, Nicaragua, Ecuador e fino a poco tempo fa Argentina, il compito di tale rete televisiva è quello di proporre una versione dei fatti diversa da quella offerta dalle grandi corporazioni straniere. Secondo gli stessi giornalisti Argentini dell’emittente, questa scelta operata dal governo non sarebbe altro che un gesto ritorsivo, in quanto Telesur sarebbe stata notoriamente contraria alle nuove politiche sociali ed economiche applicate dall’indirizzo conservatore del nuovo esecutivo. La nuova direzione politica proposta da Macrì accantonerebbe gli accordi commerciali e comunitari raggiunti nell’ America Latina nell’ultimo decennio, riportando il paese Latino a posizioni più vicine a Washington. Diverse personalità intellettuali si sono interessate alla questione, in molti chiedono un equità di trattamento, se il governo Argentino decide di abbandonare il progetto televisivo comunitario, faccia la stessa cosa con il gruppo Clarin, che gestisce da sempre giornali ed emittenti televisive socialmente conservatrici. Inoltre gli intellettuali firmatari affermano che il contributo di Telesur sia fondamentale per un giusto equilibrio dell’informazione pubblica, con la sua scomparsa in alternative rimarrebbero solo le emittenti Nord-Americane Cnn e Fox in primis.  Macrì dal canto suo giustifica la sua scelta definendo Telesur come un canale manipolato e pericoloso, manovrato da governi non democratici se non dittatoriali. Macrì inoltre afferma che l’idea di una tv continentale diventa accettabile solo a patto di una pluralità ed imparzialità riconosciuta, alcune se non tutte le notizie diffuse sarebbero di parte ed ignorerebbero volutamente alcuni argomenti scomodi, come per esempio i diritti umani dei reclusi, le persecuzioni politiche ed il mono partitismo.

NESSUN COMMENTO