Maker Faire European Edition: una porta sul futuro

0

Dall’1 al 3 dicembre si è tenuta presso Fiera di Roma l’edizione europea della Maker faire-The European Edition 4.0, una fiera dedicata alle più recenti e futuristiche innovazioni ed invenzioni in ambito tecnologico. Presente all’inaugurazione il Ministro dello Sviluppo Economico Calenda, che ha definito l’edizione di quest’anno come “la fiera dell’industria 4.0”, elogiando la crescita di questo evento, e di conseguenza del settore dell’automazione in Italia. Gli stand sono dedicati sia a grandi aziende partner dell’evento come ENI, Leroy Merlin, Trenitalia e Acea, ma soprattutto a singole persone, chiamate makers, che espongono le loro invenzioni al pubblico. Presenti anche 55 Istituti e 28 Università, provenienti da tutta Italia, che hanno presentato le loro innovazioni soprattutto nel campo della robotica. Girando per i sette padiglioni dedicati all’evento, si possono trovare invenzioni non solo nel campo tecnologico, scientifico, biomedicale, dell’automazione e climatico, ma anche in campo artistico e agricolo. Molta attenzione è stata rivolta alle stampanti 3D, a progetti di droni, presenti in maniera massiccia, e a progetti di robotica, con indirizzo soprattutto biomedicale. Presente alla fiera, tra gli altri, lo stand dell’ACI (Automobile Club d’Italia) che ha mostrato al pubblico una vettura totalmente elettrica partecipante al nuovo campionato mondiale di Formula-e. Numerose, inoltre, le conferenze e le attività disponibili per il pubblico, da Live-talk su argomenti specifici, fino a gare di velocità fra droni su una pista appositamente attrezzata. Presente, infine, un padiglione dedicato interamente ai bambini, con la possibilità di partecipare a laboratori creativi.

NESSUN COMMENTO