Altra bufera su “Tutti i soldi del mondo”: enorme disparità di salario tra Mark Wahlberg e Michelle Williams

0
michelle-williams-ridley-scott
Michelle Williams. Fonte wikimedia commons

La notizia dell’enorme differenza tra il salario ricevuto da Mark Wahlberg e da Michelle Williams per girare di nuovo alcune scene di “Tutti soldi del mondo” ha lasciato tutti a bocca aperta.

A Hollywood si sta discutendo molto sulla parità di genere e sull’importanza di riconoscere i diritti delle donne sul lavoro.

Per questo la notizia della notevole e imbarazzante differenza tra i due salari ha generato non poche proteste sui social network.

Poco tempo fa Ridley Scott, il regista del film, aveva dichiarato che gli attori si fossero offerti di lavorare gratis.

Nessuno infatti voleva essere associato con il nome di Kevin Spacey, dopo le pesanti accuse che lo coinvolgevano.

Secondo il sito TMZ, Ridley Scott era completamente all’oscuro per quanto riguarda la questione salario.

Al momento il regista si sente ferito per non essere stato informato e umiliato per averne parlato in pubblico.

I rappresentanti di Mark Wahlberg avrebbero infatti trattato direttamente con i produttori del film per la questione, non informando il regista.

Michelle Williams era stata contattata per prima dai produttori della pellicola e aveva accettato all’istante la proposta.

L’attrice infatti si era dichiarata disposta anche a lavorare gratis pur di rimuovere Spacey dal progetto.

La Williams e il suo team eventualmente negoziarono un contratto che prevedeva che venisse pagata 80 dollari al giorno per il suo lavoro.

Mark Wahlberg al contrario ebbe un colloquio con il regista, conclusosi con la conferma che anche l’attore avrebbe partecipato a queste nuove riprese.

Durante il colloquio tra Mark Wahlberg e Ridley Scott, secondo alcune fonti, non vi fu alcuna menzione di una probabile somma per il lavoro da svolgere.

Una volta convinto Wahlberg, i produttori assunsero Christopher Plummer per sostituire Spacey e le riprese ebbero inizio.

I rappresentati di Wahlberg negoziarono quindi un contratto per l’attore da 1.5 milioni di dollari, affermando che il loro cliente non avrebbe mai lavorato gratis e che, se non avessero raggiunto la cifra richiesta, Wahlberg non avrebbe partecipato alle riprese.

I finanziatori quindi non ebbero scelta e acconsentirono.

Mark Wahlberg e Michelle Williams sono rappresentati dalla stessa agenzia, la William Morris Endeavor.

TMZ ha contatto l’agenzia ma ha ricevuto un “no comment” sull’intera questione.

NESSUN COMMENTO