Rinnovare la propria terrazza per una vacanza lunga tutto l’anno

0

Parliamoci chiaramente: avere a disposizione una terrazza nella propria dimora è una vera e propria fortuna, soprattutto se si abita in zone in cui è il caldo a essere protagonista. Un ambiente come questo crea nei fruitori un’illusione di vacanza perenne, grazie alla possibilità di stare all’aria aperta senza rinunciare a riparo e ogni tipo di comfort. Fin qui tutto bellissimo ma occhio, perché questo idillio potrebbe essere compromesso senza le dovute precauzioni. Una terrazza, vissuta spesso come un salotto, è esposta giornalmente a sole e intemperie e rischia dunque di logorarsi in fretta. Ecco perché ogni casa con una terrazza, grande o piccola che sia, deve prima o poi mettere in conto una ristrutturazione sostenuta da materiali la cui qualità va valutata attentamente.

 

La prima cosa di cui occuparsi è la pavimentazione. Troppo spesso ci imbattiamo in terrazze in cui il pavimento è vecchio e rovinato a causa di infiltrazioni di acqua. Occorre quindi abbattere il pavimento ormai logoro per saldare bocchettoni che permettano l’innocuo fruire dell’acqua e la posa in opera di una doppia guaina isolante, possibilmente da 4 mm. Una volta fatto bisognerà occuparsi del massetto anti ritiro per l’implementazione di eventuali pendenze, prima di procedere al controllo finale delle giunture.

 

Un altro elemento da considerare è l’illuminazione della vostra terrazza. Una luce soffusa può creare un’atmosfera confortevole, soprattutto di sera, stimolando ottime conversazioni. È consigliabile anche sistemare dei punti luce che possano illuminare il pavimento ed evitare a qualcuno di urtare gli arredi. Per lasciare ancora più spazio ed evitare fili vari si potrebbe optare per luci ad energia solare, che necessitano solo di illuminazione naturale per ricaricarsi. Se poi si vuole sfruttare la propria terrazza per un incontro romantico si possono scegliere delle lanterne, magari in stile retrò.

 

Non può mancare l’arredamento, importantissimo per creare un ambiente accattivante e accogliente. Bisogna disporre di comodità basilari quali sedie, sdraio, poltrone e divani, in alcuni casi persino letti. Si possono poi utilizzare delle tende, che garantiscono un tocco di originalità ma che vanno selezionate con cura; scegliete tessuti resistenti e adatti a stare all’aperto. Anche gli accessori costituiscono un elemento utile e decorativo. Candele colorate, tovaglie dai motivi floreali e ghirlande sono solo alcune delle possibili scelte per dare colore e allegria al vostro ambiente. Un terrazzo che si rispetti non può inoltre esimersi dall’avere un angolo di verde; i bambù ad esempio, possono essere utili per creare una sorta di tenda naturale, grazie alla loro crescita veloce e il loro fitto fogliame. A questi aggiungete piantine colorate ed erbette profumate da mettere in vasi colorati e di ogni dimensione per dare un tocco di vivacità.

 

Infine, non dimenticate la copertura della terrazza, senza di essa correrete il rischio di rovinare piante e arredi per il sole troppo forte o per una pioggia torrenziale e sarete costretti a spostare la vostra grigliata dentro casa… non proprio un’idea allettante. Un consiglio è quello di aggiungere anche delle ringhiere moderne che possano abbellire l’ambiente e garantire la dovuta sicurezza, soprattutto se la vostra terrazza è situata molto in alto ed è spesso affollata. Tenete a mente queste idee e lasciare la vostra terrazza anche solo per qualche ora diventerà un grosso sforzo.

 

NESSUN COMMENTO