Sigaretta elettronica: come scegliere i migliori aromi

0

La sigaretta elettronica sta conoscendo una seconda “giovinezza”. Dopo l’improvvida stangata fiscale del governo, che pochi anni fa fece diminuire l’utilizzo della sigaretta elettronica altrettanto velocemente di come si era imposta al pubblico, sempre più fumatori (e non), stanno tornando a questa soluzione, che rispetto alle sigarette tradizionali offre solo vantaggi. Nell’uso di tutti i giorni, il vantaggio di poter essere utilizzata negli ambienti chiusi, a parte i mezzi di trasporto pubblici, è una comodità non da poco: fumare in compagnia degli amici e di una buona birra in un locale al chiuso, mentre magari fuori piove, era un piacere che s’era perso da quando il fumo fu bandito in tutti gli esercizi pubblici. Quanto alla salute, un fumatore ne può trarre solo giovamento, dato che non deve rinunciare al piacere, e alla sensazione di relax della sigaretta, senza però respirare più tutte le sostanze velenose che la combustione della sigaretta comporta. Il vantaggio, inutile dirlo, sussiste anche per chi circonda il fumatore, ossia i fumatori passivi… anzi spesso e volentieri lo “svapo” diffonde nell’ambiente un piacevole aroma.

 

Come scegliere un liquido per sigaretta elettronica? Innanzitutto una buona scelta può essere di orientarsi su una marca che offre la possibilità di avere lo stesso aroma sia in versione con la nicotina che in versione senza nicotina. Il motivo è presto detto: quando, e se, decideremo di diminuire la nostra dipendenza dalla nicotina, ci basterà alternare il “liquido con” al “liquido senza”, per diminuire gradualmente l’assunzione di questa sostanza, senza accorgercene, e senza dover per forza fumare di meno. Man mano potremo utilizzare sempre meno il liquido con la nicotina, arrivando in modo naturale a liberarci per sempre anche da questa dipendenza, senza i tanti effetti collaterali che si riscontrano quando si smette bruscamente di fumare: nervosismo, insonnia, aumento di peso, e così via…

 

Quanto al gusto specifico da scegliere, dipende dal fatto che preferiamo sapori che si riconducono al tabacco, e di cui esistono numerose varianti, o se invece vogliamo sbizzarrirci con le numerose altre miscele contenenti una serie di altri sapori: fruttato, frizzante, dolce, amaro, eccetera. E’ addirittura possibile miscelare da noi gli aromi di base, creando il nostro unico sapore. E buona svapata…

NESSUN COMMENTO