“Testa di Druso minore”: la scultura sarà restituita alla città di Napoli

0
180
Cleveland museum of art
Entrata sud del Cleveland museum of art, foto di commons.wikimedia.org

Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, ha firmato un importante accordo col Cleveland Museum of Art (USA): la scultura in marmo raffigurante la testa di Druso minore, politico e generale romano figlio dell’imperatore Tiberio, sarà restituita alla città di Napoli.

L’opera, una testa in marmo risalente al I secolo a.C., era stata venduta all’asta nel 2004 a Parigi e, a partire dal 2012, fa parte delle collezioni del museo statunitense. Al momento dell’acquisto dell’opera, il museo credeva che la sua origine fosse nordafricana. Da indagini più approfondite è emerso che, probabilmente, la statua sia stata rubata illecitamente da un sito nei pressi di Napoli durante la Seconda guerra mondiale. Scoperto ciò, il Cleveland museum si è messo subito in contatto col Ministero dei Beni culturali ed è nata una collaborazione per valutare l’ipotesi di una restituzione dell’opera all’Italia.

Quest’eventualità dovrebbe concretizzarsi a breve, come ha affermato il ministro Franceschini: “Si tratta di un importante e proficuo accordo culturale, avvenuto in virtù della piena collaborazione dei vertici del museo con le autorità italiane. Ora attendiamo il ritorno dell’opera, che verrà restituita al più presto a Napoli e alla sua comunità, da dove fu sottratta”.

“Non appena siamo venuti a conoscenza che le circostanze relative alla provenienza della scultura erano incoerenti con quanto ci risultava, la decisione di prendere contatto direttamente con il ministero è stata facile”, precisa il direttore del Cleveland museum, William Griswold.

Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/cultura/statua-druso-restituita-napoli.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/NapoliToday

Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/cultura/statua-druso-restituita-napoli.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/NapoliToday

NESSUN COMMENTO