Black Mirror rinnovato per una quinta stagione

Netflix ha diffuso un video con dei frame dei passati episodi accompagnati dalla frase “Le storie non sono finite”

0

Netflix ha ufficialmente annunciato il rinnovo per una quinta stagione di Black Mirror, serie antologica il cui tema portante è l’impatto e le conseguenze che le nuove tecnologie possono avere nella vita quotidiana di ognuno di noi se portate all’estremo.

La notizia è stata data tramite la diffusione di un video sui canali social accompagnata dalla frase “No, le elezioni non c’entrano”, in riferimento a un tema estremamente attuale ma anche ai diversi episodi di Black Mirror che hanno illustrato le connessioni tra mondo digitale e politica.

Il video si compone di diversi frame tratti dagli episodi delle passate stagioni, per poi concludersi con la frase “Le storie non sono finite”.

L’ideatore Charlie Brooker ha svelato in una recente intervista rilasciata a Rolling Stone che le idee da cui nascono i soggetti dei singoli episodi hanno origine nelle sue personali nevrosi. “Molte idee hanno origine dalle conversazioni tra me e Annabel, che spesso possono essere dark e bizzarre”, ha dichiarato Brooker. “Lo spunto di partenza è sempre lo stesso: cosa accadrebbe se… Naturalmente andiamo a rivedere tutti gli episodi che abbiamo girato e riflettiamo sui temi che non abbiamo ancora affrontato” E’ da quel punto che parte tutto il lavoro di stesura di ogni puntata di Black Mirror.

Vogliamo che lo spettatore riesca a seguire le logiche di queste tecnologie futuristiche, per quanto sembrino assurde o lontane da noi. Non potremmo fare questo lavoro se non ci piacesse la tecnologia, perché trascorriamo giorni interi ad analizzare questi aspetti”.

Brooker non svela molto sulla quinta stagione di Black Mirror: “Abbiamo già delle idee, cerchiamo sempre di superare la realtà. Quando lavori ad una serie antologica come Black Mirror non puoi permetterti di essere ripetitivo”.

I nuovi episodi potrebbero essere disponibili già entro la fine del 2018.