11 gennaio, da lunedì 5 regioni in zona arancione e le altre in zona gialla

0
Nuovo Dpcm firmato, 11 gennaio, Sanzioni, Prossimo Dcpm anticipato, Nuovo DCPM ufficiale, appello di Conte
Giuseppe Conte, Fonte Wikipedia

Passate le feste natalizie e di capodanno, da lunedì 11 gennaio l’Italia verrà nuovamente divisa in zone colorate. Questo almeno per un primo periodo che durerà fino al giorno 15 dello stesso mese. Tuttavia la nota positiva riguarda i colori stessi. Infatti solo 5 regioni saranno ufficialmente arancioni, mentre il resto del paese interamente giallo.

REGIONI ARANCIONI – Una decisione presa a seguito dei vari studi epidemiologici sulla situazione attuale, per ora più o meno stabili.

Le regioni quindi del Bel paese che avranno la fortuna di rientrare in zona gialla e quelle più svantaggiate che invece rientreranno in quella arancione, sono quelle sotto elencate.

Diventeranno arancioni Calabria, Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Sicilia. Le regole rimarranno invariate rispetto all’anno scorso. Gli spostamenti saranno quindi autorizzati solo all’interno del proprio comune di appartenenza. Aperti solo i negozi alimentari, mentre bar e ristoranti resteranno chiusi. Sarà tuttavia disponibile il servizio d’asporto e di consegne a domicilio per questi ultimi. Chiusi ancora cinema, teatri, musei, palestre, piscine e centri sportivi. Inoltre per uscire dal proprio comune servirà un’autocertificazione con un valido motivo (lavorativo, di salute o di emergenza).

REGOLE REGIONI GIALLE – Le regioni che invece dall’11 gennaio saranno dichiarate zone gialle sono tutte quelle non citate sopra. Tra queste contiamo Campania, Lazio, Liguria, Molise, Friuli Venezia Giulia e Sardegna, solo per citarne alcune. Anche in quel caso le regole saranno sempre le stesse. Mobilità libera, bar, ristoranti e negozi aperti al pubblico fino alle 18 e luoghi culturali e sportivi chiusi. Infine in entrambi i casi vige il coprifuoco dalle ore 22 alle 5 del mattino.