Kevin Matthews, 35 anni, ucciso a Detroit

0

Altra vittima in America che suscita polemiche pesanti nei confronti della polizia americana. Questa volta si tratta Kevin Matthews, un uomo afroamericano di 35 anni, ucciso da un’agente perchè ricercato per furto.

afroamericano
Kevin Matthews, 35 anni, ucciso a Detroit.

I familiari dell’uomo hanno dichiarato che era malato di schizofrenia. Ecco come si sono svolti i fatti: l’ afroamericano era disarmato ed è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco da un agente della polizia di Dearborn, nell’area metropolitana di Detroit. Lo riporta la stampa locale citando la polizia, che ha identificato la vittima come un uomo di Detroit, rifiutandosi di fornirne l’identità.

Secondo la versione fornita dalla polizia, gli agenti stavano pattugliando la zona di Tireman e Greenfield al limite fra Dearborn e Detroit quando hanno visto l’uomo, il quale ha cominciato a correre quando si sono avvicinati. Nella nota pubblicata dalla polizia americana locale si legge: “L’agente ha inseguito il soggetto e il confronto è cominciato a diverse case di distanza a Detroit. Poi, l’agente ha sparato con l’arma di servizio colpendo il soggetto. L’inseguimento è terminato nel cortile della casa, dove c’è stata un’ovvia lite e sono stati esplosi dei colpi”. La polizia riferisce che l’uniforme dell’agente era strappata e che lui ha riportato lievi ferite.

Questi sono casi che negli Stati Uniti si ripetono molto spesso, ultimamente e fanno sempre discutere l’opinione pubblica, creando enormi tensioni tra gli organi di sicurezza e la popolazione afroamericana che  vede un pò, di odio razziale.