Boateng torna al Milan

0

Ritorno di fiamma o minestra riscaldata?  L’unica certezza è che Boateng è di nuovo un giocatore del Milan.        Dopo tre stagioni in rossonere condite da 15 gol, il giocatore era passato allo Schalke 04, dove, per la verità,  in due stagioni e mezzo non ha lasciato il segno. In passato le sue capacità di inserimento e la sua devastante fisicità hanno molto giovato alla manovra offensiva del Milan, ma quale sarà l’impiego futuro del giocatore? Il suo acquisto lascia intendere che l’allenatore rossonero sia intenzionato a virare sul trequartista, abbandonando quindi il 4-3-3 con il doppio esterno offensivo, come dimostra anche l’imminente cessione di Cerci. Mihajlovic ha già sperimentato diverse soluzioni tattiche e forse questa scelta di mercato è segno che l’allenatore serbo vorrà puntare sul 4-3-1-2 per imprimere una svolta al campionato del diavolo. Certo, alla luce di questa scelta tornano alla mente le fantastiche giocate con cui Riccardo Saponara sta illuminando Empoli, dopo che a Milano era stato messo in ombra da nomi tanto altisonanti quanto deludenti per rendimento. Che Boateng possa giovare o meno alla squadra (ormai ex) più titolata del mondo non è ancora dato di sapere, risultano invece lampanti le controindicazioni a cui vanno incontro società poco lungimiranti in quanto a programmazione.