Afghanistan, Colin dopo 5 anni torna a casa

0

Dopo cinque anni di agonia il giovane canadese rapito in Afghanistan, Colin Rutherford, è stato liberato. La notizia è stata comunicata dal ministro degli Esteri canadese Stephane Dion, senza fornire ulteriori dettagli. Il giovane era stato rapito nel novembre del 2010 durante un viaggio turistico in Afghanistan. Non si conosce con precisione la data del sequestro. Per la sua liberazione è stato fondamentale l’intervento di Qatar.

Colin è stato rapito nella zona di i Ghazni, un area che si trova nel centro del paese e che subisce forti infiltrazioni degli insorti islamici. Il video del suo rapimento, però, è stato diffuso solo a maggio.  I rapitori accusavano il giovane di essere una spia. Colin ha negato più volte dicendo di essere interessato a visitare i monumenti e la storia del paese.  Tuttora non è chiaro dove si trovi il giovane, ma il ministro canadese ha assicurato che tornerà presto a casa sano e salvo.

Quando Colin è stato rapito, il Canada faceva parte della coalizione internazionale che combatteva i talebani; allora circa trecentomila soldati canadesi si trovavano sul territorio afghano. Gli ultimi militari sono stati ritirati nel 2014. La liberazione del giovane arriva il giorno in cui sono stati ripresi i colloqui a Islamabad tra Afghanistan, Pakistan, Cina e Stati Uniti che mirano a rilanciare il dialogo tra i talebani e le autorià di Kabu