4 Errori Comuni che i Principianti Fanno Quando Operano nel Trading Forex

0
fonte: google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

Di tutti gli errori commessi nel mercato forex, l’errore umano occupa la percentuale maggiore. Spesso questi errori sono sinonimo di trader alle prime armi. Tuttavia, la comprensione di questi errori costituisce la base di un trader di successo perché sarai in grado di gestire i rischi associati al trading.
Prima di immergerti nel mercato forex, dai un’occhiata a questi errori comuni ed eludili nel miglior modo possibile.

1. Scarsa ricerca


Una ricerca adeguata e approfondita è di vitale importanza per qualsiasi trader di forex. Questo ti aiuterà ad identificare le tendenze del mercato che possono influenzare i prezzi futuri e quindi influenzare la tua decisione. Inoltre, la ricerca incorpora punti di entrata e di uscita in un determinato punto.
Con tale ricerca, gli operatori sono in grado di comprendere le forze del mercato e il modo in cui influenzano le coppie che intendono negoziare. Molti principianti commettono l’errore di credere ai consigli propagandati dai media senza confermare o verificare la loro autenticità. Tuttavia, ciò non significa che dovresti ignorare del tutto questo consiglio. Piuttosto, esegui dei controlli di autenticità su di essi prima di usarli.

2. Trading basato sulle emozioni

Questo è uno degli errori più comuni che colpiscono anche i trader più esperti. Gli umani sono esseri emotivi. Ciò significa che le emozioni possono talvolta offuscare alcuni giudizi che portano a perdite, nel caso del forex trading.
Ancora peggio quando si cerca di compensare le perdite in quelle che sono conosciute come inseguimenti commerciali. Ciò accade quando un trader subisce una perdita e cerca di recuperarla effettuando un’altra operazione. Finisce male come l’ultima e la catena continua, portando in seguito ad un portafoglio perduto. Sta a te separare le emozioni dagli affari.

3. Negoziare senza un piano

Avere un piano è fondamentale quando si fa trading nei mercati. È simile ad avere un progetto per un edificio o una mappa durante il viaggio. Entrambi ti guideranno attraverso l’intero processo per evitare di perderti. Lo stesso vale quando si negozia il mercato forex o qualsiasi altro mercato per quella materia.
I principianti che lo fanno tendono a prendere decisioni infondate che alla fine portano a perdite devastanti. Invece, escogita una strategia che ti assicuri di rimanere coerente con le tue operazioni. Questo ti permetterà di sviluppare uno stile di trading.
Vale anche la pena di ricordare che mentre impari a negoziare sul mercato, dovresti anche testare le strategie su un conto demo, provando ad operare oltre che sulle valute anche su materie prime, come petrolio oppure oro. Una volta che ti senti a tuo agio, puoi passare ad un conto reale.

4. Dimensioni variabili di trade

Le dimensioni delle tue operazioni influenzeranno sempre il tuo trade, anche se questo dipenderà dal denaro che hai nel conto. Utilizzando nella negoziazione dimensioni incoerenti, rischi di perdere il tuo portafoglio. Secondo gli esperti di trading, non dovresti rischiare più del 2 % delle dimensioni del tuo conto. Ad esempio, se hai 5.000 euro, il rischio massimo sarà di 100 euro per ogni operazione.
Osservando questa semplice regola, gli operatori possono evitare di sovraesporre i propri conti, eliminando così il rischio di perdere il proprio portafoglio.
Negoziare il mercato forex richiede pianificazione e strategia. Ciò significa che devi prenderti il tempo per capire i dettagli del mercato forex. Vale anche la pena ricordare che le perdite sono inevitabili. Tuttavia, gestirli è ciò che fa la differenza tra successo e fallimento.