America di Gianna Nannini torna in radio versione live

Il brano torna a incantare il pubblico italiano: da stadio

0

“America”. Chi non ricorda il brando di Gianna Nannini dal retrogusto vintage, fatto e rifatto dalle band nostrane, copiato e ricopiato da tutti i gruppi musicali più “in”? Bene, il brano, versione live, torna nelle radio in una sorprendente versione “da stadio”. “America”, scritta dalla stessa cantautrice insieme a Mauro Paoluzzi, fu il primo singolo estratto dall’album “California”, pubblicato nel 1979, un manifesto rock che giò allora suscitò alcune polemiche e segnò la consacrazione di Gianna. Forse non tutti sanno he, la cantautrice, ha degli studi classici alle spalle. Il violino e il pianoforte i suoi strumenti cardine, per un suono dagli ingredienti squisitamente rock. Allevata in Toscana, ha nobili origini e proviene da una famiglia di origi borghesi. Ricchissima e à la page, decise di intraprendere i primi passi in musica iniziando da uno studio vecchio stampo, il Conservatorio. Così si segnò, e tutto ciò contribuì alla sua formazione di tipo classico. Poi la svolta rock, le prime canzoni, i primi successi e i primi video. di qui “America”, appunto, che ora torna sorprendentemente nelle radio per stupirci una volta di più, ancora una volta, ancora Gianna Nannini.
La versione originale del brano è contenuta nell’ultima grande raccolta di successi attualmente in vendita, dal titolo “Hitstory”, della Sony Music: ha conquistato già il Disco d”Oro e si avvicina a quello di Platino. All’Arena di Verona dell’anno scorso è rimasto indelebile nei fan il ricordo dell'”History tour”: nella cittadella veneta ha stupito tutti con la versione orchestrata dei suoi brani: lì accanto a lei decine di migliaia di fan pronti ad ascoltarla. Incredibile Gianna, che ha riportato il rock sui palchi dei teatri: dal 13 luglio parte il nuovo tour con 18 appuntamenti live in alcune delle arenee dei festival più prestigiosi di Italia (prevendite su www.fepgroup.it;www.ticketone.it e presso i punti vendita abituali). I concerti estivi di Gianna Nannini sono memorabili: da ricordare quello in Costa Smeralda di una manciata di anni fa, eseguito davanti a Flavio Briatore & Friends, all’Hotel Cala di Volpe in Porto Cervo. Davanti a lei una pletora di tavoli con vip e personaggi famosi e noti, della Costa e del Bel Paese, sopra il palco l’energia del rock, quella più sincera.In scaletta i suoi brani più famosi, da “America”, appunto, a “Profumo”: un escalation di note che strizzavano l’occhio agli anni Ottanta e Novanta, laddove sono i suoi esordi. Genuinamente Gianna.