giovedì, Giugno 20, 2024
HomeAttualità5 consigli per imparare il francese

5 consigli per imparare il francese

Tra le tante cose che si possono fare con più comodità e praticità al giorno d’oggi grazie alle evoluzioni del web, soprattutto se ci guardiamo indietro fino a pochi anni fa, possiamo trovare senza alcuna ombra di dubbio lo svago ed il divertimento con videogiochi, serie televisive e film in streaming, il lavoro con lo smart working, il restare sempre aggiornato sulle ultime notizie dal mondo con i quotidiani online, l’essere sempre in contatto con i propri amici grazie ai social network e tante altre attività ancora.

Tra queste tante attività c’è anche l’imparare una lingua straniera dato che è possibile apprendere qualsiasi idioma online e comodamente da casa propria. Tutto quello che vi serve è solo del materiale per prendere appunti come quaderno e penne, una buona connessione ad Internet e, soprattutto, alla base dell’insieme ci deve essere anche un po’ di buona volontà da parte vostra.

Ma proviamo ad immaginarci in una situazione, anzi meglio, facciamo finta per un momento che vogliate approfondire la vostra conoscenza della lingua francese. Magari volete impararla partendo da zero oppure volete rispolverare le lezioni frequentate durante i tempi della scuola o dell’università oppure vi volete preparare per un viaggio in Francia, in Belgio, in Svizzera oppure in Canada. Decidete voi!

Per tutti questi motivi, e per tutti gli altri che vi potrebbero venire in mente leggendo queste righe, vi proponiamo dunque ben cinque utili consigli per imparare la lingua dei nostri “cugini d’Oltralpe” che potete abbinare a delle comode e pratiche lezioni di lingua francese online! Siete pronti? Un, deux, trois, on y va!

Impara divertendoti (o con quello che già conosci):

Come accennato all’inizio, grazie ad Internet è possibile avere tutta una serie di contenuti esclusivi praticamente in ogni lingua che esiste sulla faccia del pianeta. Provate dunque a spulciare il vostro catalogo di Netflix oppure di Amazon Prime Video e cercate dei film e delle serie in TV in francese per poi guardare il tutto in lingua originale con i sottotitoli (occhio che a volte quelli italiani potrebbero essere un po’ approssimativi).

Se poi volete andare sul sicuro, allora fate la stessa cosa con una serie, un videogioco, un fumetto o un film che già conoscete bene in italiano come, ad esempio, “Giù al Nord”.

Cerca di fare più pratica possibile ogni volta che ne hai l’occasione:

Sappiamo perfettamente anche noi che la giornata è scandita da mille impegni, dalla famiglia, dal lavoro e così via, ma è importante fare pratica ogni volta che si può. Magari quando si sta preparando la cena si può ascoltare un podcast in lingua, mentre si prendono i mezzi pubblici si possono sempre ricontrollare i propri appunti o mentre si sta passeggiando si può fare un po’ di esercizio mnemonico.

Insomma, l’importante è esercitarsi sempre perché è solo con l’esercizio che ci si rende la vita più facile, non siete d’accordo anche voi?

Non arrenderti alle prime difficoltà, ma continua a perseverare:

Come recita il celebre adagio “chi l’ha dura la vince” ed anche in questo caso il consiglio non è mai stato così vero. Sappiamo molto bene che l’azione di imparare una cosa nuova, dall’andare in bicicletta fino al padroneggiare il francese, è un’operazione che non è sempre facile, ma proprio per questo occorre sempre porsi un obiettivo, proseguire con costanza e non lasciarsi demoralizzare dai primi insuccessi.

La strada sarà un po’ in salita, questo è vero, ma il panorama che si gode dalla sua cima è in grado di ripagare qualunque fatica!

Trova qualcuno con cui fare conversazione in lingua:

Se vivete in una città abbastanza grande e fornita dei principali servizi, allora, è molto facile che vi siano delle associazioni culturali locali che hanno organizzato dei tandem linguistici con dei madrelingua presenti sul territorio. Bene, segnatevi sul calendario queste opportunità perché è un’occasione unica per mettere in pratica quanto da voi imparato in un ambiente rilassato ed informale mentre vi gustate un buon aperitivo.

Da non dimenticare poi che, se ci sono molte università, allora anche i ragazzi dello staff di ESN (Erasmus Students Network) organizzano delle serate analoghe e spesso ci sono anche degli sconti per chi possiede l’apposita ESN Card.

Terapia d’urto (da usare con moderazione e solo nei casi di assoluta emergenza):

Questa è assolutamente l’ultima cartuccia a disposizione perciò pensateci molto, ma molto, bene prima di utilizzarla perché potrebbe rivelarsi essere un po’ tanto “drastica”. In sostanza si tratta di “prendere il toro per le corna” e partire per un piccolo viaggio in un Paese francofono per vedere come riuscite a cavarvela sul territorio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME