5 consigli per mantenere la propria sicurezza sul web

0

Internet è un posto pericoloso, e questo è un dato di fatto. Ma ancora più pericoloso è il fatto che molte persone non si preoccupano della sicurezza sul web navigando dai loro dispositivi come se fossero invincibili. La verità è che oltre 70mila italiani ogni anno incontrano una minaccia informatica come un tentativo di phishing, un malware o un altro pericolo che riesce nell’intento per cui è stato progettato.

È evidente che sia fondamentale adottare delle precauzioni per navigare in sicurezza, soprattutto nel caso in cui si utilizzi il web per attività sensibili che richiedono informazioni private ed importanti come username, password, codici di carte di credito, numeri di conto corrente ecc. Il problema di Internet è che basta veramente un click per permettere a hacker e malintenzionati di rubare dati da utilizzare successivamente in modo fraudolento.

5 consigli per mantenere la propria sicurezza sul web

La buona notizia è che esistono dei modi semplici per navigare su Internet al riparo da pericoli. Ecco cosa è possibile fare:

Verificare l’attendibilità di un sito. Il primo consiglio è quello di fare attenzione ai siti a cui si accede. Solitamente le pagine più affidabili usano tecnologia SSL per trasmettere i dati, indicata dalla “s” nella parola “https” dell’URL. Ad esempio, si può vedere questo protocollo su www.spikeslot.com o direttamente sul nostro indirizzo. Questo non vuol dire che i siti http siano completamente da evitare, tuttavia, hanno sicuramente un livello di protezione inferiore e sono più facili da intercettare da hacker al fine di spiare le trasmissioni. Nel caso in cui sia necessario effettuare un pagamento, sono chiari quali siano i limiti imposti dal semplice http.

Aggiornare il browser. Il secondo consiglio è quello di tenere il browser sempre aggiornato. Questo perché le società lavorano costantemente per migliorare i propri software, scoprendo e risolvendo falle di sicurezza. I browser datati sono il modo preferito dagli hacker per ottenere accesso a un dispositivo informatico. Questo perché i browser datati hanno delle falle note che sono state risolte nelle versioni successive. Sfruttando queste falle, malintenzionati possono provocare danni irreparabili.

Installare un antivirus. Anche con la massima cautela, si potrebbe finire per scaricare un virus o un malware per sbaglio. Nonostante i software malevoli si siano evoluti rispetto a tanti anni fa, mirando più che altro a generare pubblicità e chiedere riscatto agli utenti anziché compromettere il dispositivo a livello informatico solo per il gusto di danneggiare un device, è sempre meglio evitarli. L’unico modo è quello di installare un antivirus che monitori costantemente il sistema operativo in cerca di eventuali software corrotti.

Navigare con una VPN. Coloro che danno valore alla loro privacy e vogliono impegnarsi a mantenerla il più possibile possono anche optare per una VPN, servizio inizialmente adottato solo da grandi aziende per trasmettere dati in modo sicuro, ma oggi scelto anche da privati per la convenienza fornita in termini di navigazione anonima e protetta.

Ricapitolando, questi quattro consigli sono ideali per garantire la propria sicurezza sul web.