70mila euro di multe per Claudio Lotito, causa limiti di velocità

0

IL FATTO
Uno dei nomi più chiacchierati tra i presidenti di Serie A da sempre, ma in particolare nell’ultimo periodo, risponde all’appello di Claudio Lotito. Al centro di numerose polemiche non solo per quanto riguarda il calcio, ma, a quanto pare, anche per quanto riguarda la sua vita privata. L’auto del presidente biancoceleste sarebbe stata fotografata alla velocità di oltre 200 km/h, per ben 64 volte, distribuite tra il 2011 ed il 2012. Tutte le infrazioni sarebbero state conseguite nei giorni del weekend principalmente, quando Lotito è solito spostarsi da Roma a Salerno, tratto che corrisponde proprio a quello delle rilevazione degli autovelox dell’autostrada A1, per seguire le due società sportive di cui è presidente: la Lazio e la Salernitana.

LA CAUSA
Il presidente Lotito ha fatto sapere alla preoccupata casa automobilistica Toyota che avrebbe pagato interamente di tasca propria le 64 multe, per un valore complessivo pari a 70mila euro ed oltre. Purtroppo, però, ciò non è avvenuto e la casa automobilistica è stata costretta a denunciare il mancato pagamento, avviando un’azione legale: tra poche settimane vi sarà la prima udienza, dove gli avvocati difensori del presidente saranno pronti a portare avanti la difesa argomentando sulle “esigenze di scorta”, dovute alle ripetute minacce dei tifosi laziali nei confronti di Claudio Lotito stesso.
La sentenza sarà quindi data in aula.