8 eruzioni cutanee associate al COVID-19, la nuova scoperta medica

0
Aumento dei ricoveri, 8 eruzioni cutanee, Franco Bonaguro, Report settimanale del Ministero della Salute, Agostino Miozzo, Forte numero asintomatici, La preoccupazione del CTS, Contagi in Campania, Ascierto ribadisce l'invito, Paolo Ascierto contrariato, Virus mai andato via, Immunità COVID, intervista del consigliere Ricciardi, Seconda ondata in arrivo, Emozione al Cotugno, Possibile seconda ondata in autunno, Margarita Del Val, Rialzamento della curva dei contagiContagi a livello globale
Virus, Fonte Pixabay, Autore Mattthewafflecat

Scoperta sorprendente dal fronte medico, riguardo il famigerato COVID-19. Sembra che l’infezione implichi la presenza di 8 eruzioni cutanee ben distinte.

COME SI PRESENTANO? – Oltre quindi ai sintomi ormai noti a tutti, ovvero febbre e tosse, si aggiungono a questi ultimi eruzioni cutanee familiari. Familiari in quanto somigliano fortemente ad altre di cui siamo già a conoscenza.

La più diffusa delle 8 è quella di tipo “alveare”. Può presentarsi su ogni parte del corpo sotto forma di chiazze rosse molto simili appunto all’orticaria. Un’altra invece è particolarmente vicina ad una semplice varicella e si manifesta soprattutto sui gomiti, ginocchia, dorsi di mani e piedi. Questi ultimi sono anche i diretti interessati de “l’eruzione Cutanea COVID”, simile ai geloni.

Poi abbiamo “l’eczema del collo e del torace”, sempre di colore rosato, la “purpurica”, macchie violacee somiglianti a lividi, e la “pitiriasi rosea”, chiazze meno dense rispetto all’orticaria. Infine le ultime due sono le “labbra infiammate”, particolarmente secche e squamose, e “l’esantemica virale”, chiazze estese che possono coprire gran parte del corpo.

COVIDSKINSIGNS.COM – Questa scoperta medica è il risultato del lavoro combinato degli scienziati, autori dell’app “COVID Symptom Study”, e i dermatologi della “British Association of Dermatologists”. Questi ultimi hanno infatti collaborato per creare il sito covidskinsign.com. Un sito che cataloga ogni tipo di eruzione cutanea dovuta dal coronavirus. Oltre 400 immagini di cui Tanya Bleiker, la presidentessa della British Association of Dermatologists, è particolarmente fiera.

«Siamo lieti di annunciare il lancio della galleria di immagini dei segni della pelle COVID-19 […]. L’ampia libreria sarà una risorsa inestimabile sia per gli operatori sanitari che per il pubblico nell’aiutare a identificare le eruzioni cutanee che potrebbero indicare un’infezione da COVID-19. In particolare in coloro che sono altrimenti asintomatici».

Per vedere le foto delle 8 eruzioni cutanee clicca qui.