8a giornata: svelerà i nuovi padroni della Serie A? I numeri del campionato che prende forma…

0

INTER – JUVENTUS: un derby da 24 punti in classifica
La vera protagonista di questa 8a giornata di campionato si veste di colori inediti al nostro campionato, Azzurro e Viola. Non possiamo non meravigliarci dinanzi al fatto che Napoli – Fiorentina abbia, ad oggi, maggior prestigio di Inter – Juventus, eppure il derby d’Italia quest’anno perde la sua rilevanza e quasi come per effetto di una strana maledizione perde buona parte del suo fascino. Maledizione nella quale sembra ritrovarsi ormai coinvolta la Juve di Massimiliano Allegri, senza via d’uscita. Quello che all’inizio è stato da molti definito come un semplice passo falso della vecchia signora, oggi spaventa e non poco la Torino bianconera. 3 sconfitte, 2 pareggi e 2 vittorie, per un totale di soli 8 punti nelle prime sette giornate di questa stagione 2015/2016 di Serie A, questi sono i numeri di un avvio di campionato da incubo per la società della famiglia Agnelli. Questo scenario rende il match che si disputerà domani sera al Meazza alle 20.45 ancora più importante per le due sfidanti, con l’Inter che attenderà un passo falso della Fiorentina al San Paolo per balzare così nuovamente al primo posto in classifica e la Juventus che cercherà proprio a Milano l’occasione per cancellare i fantasmi delle prime giornate e mettere a tacere i più che la danno ormai per sconfitta nella corsa al titolo. Staremo a vedere se la vecchia signora zoppicante sarà in grado di tornare a correre su due gambe, per disilludere le attese di chi, non senza un po’ di malizia, aveva preannunciato gli eventi nel veder partire Pirlo, Tevez e Vidal..

NAPOLI – FIORENTINA: quale sarà la squadra da battere di quest’anno?
Ma veniamo adesso al big match di questa domenica sportiva, partita che a poco più di 24 ore dal suo inizio ha già fatto parlare tanto di sé e delle sue componenti, definita da alcuni, forse con netto anticipo come “la sfida scudetto”. Prima per ordine cronologico, poiché l’appuntamento è domani alle ore 15.00 allo Stadio San Paolo di Fuorigrotta di Napoli, a differenza di Inter – Juve, per la quale ricordiamo dovremo aspettare le ore 20.45, ma prima anche, e soprattutto, per ordine d’attesa e di importanza in classifica. Mettendo da parte le esagerazione, il match di Napoli saprà sicuramente dare un riferimento molto importante per quanto riguarda la scala dei valori 2015-2015 e definirà le gerarchie da rispettare di questo campionato. A vista d’occhio quella Azzurra e quella Viola sono le due formazioni con più fiato e gambe tra le venti partecipanti, quelle che hanno fatto registrare anche i numeri più rilevanti. In particolare, la padrona di casa al ritorno dalla sosta, a causa delle nazionali, attende con ansia la formazione di Sousa, per continuare la striscia positiva delle ultime 6 gare, in cui ha fatto registrare 5 vittorie con 18 goal fatti ed uno solo subito. La Fiorentina, invece, porta sulle spalle il peso del primo posto, che vuole difendere con le unghie e con i denti a più di 400km da casa, ma ha dalla sua il vantaggio dei numeri. 18 punti totalizzati nelle prime sette giornate, contro un Napoli a, relativamente, solo 12 punti. La formazione del semi-nuovo tecnico Maurizio Sarri vede silenziosamente da non molto lontano la sua rivale e l’obiettivo sarà sicuramente quello di portare a casa la vittoria, accorciando così le distanze a soli 3 punti. Il fattore San Paolo, che si preannuncia essere una bolgia infernale, potrebbe essere un elemento molto determinante in questa sfida che non vede favoriti, almeno in apparenza, ma che promette spettacolo ed assicura grande qualità. Un match insomma da seguire con attenzione, in particolare per le due tifoserie, che vedrà tifosi d’eccellenza relegati sul divano, come nel caso del presidente del Consiglio Matteo Renzi, dichiarato tifoso Viola. Il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis ha fatto sapere nella conferenza di giovedì a Monte S.Angelo che non ha intenzione di invitare il premier allo stadio, definendolo compito della famiglia Della Valle, ma voci quasi di gossip vedono astio tra Renzi e Diego Della Valle, il che fa pensare che il vertice dello Stato guarderà l’incontro dal piccolo schermo della sua dimora. Intanto la domanda resta solo una: “dopo questa partita sarà ancora una bestemmia parlare di scudetto in casa Napoli? La risposta al campo..”.

LE PROBABILI FORMAZIONI: chi saranno gli indisponibili di giornata?
NAPOLI – FIORENTINA: qualche incertezza nell’attacco viola ancora legata a Kalinic, il quale pare essere comunque la prima scelta di mister Sousa, nonostante non sia al 100% fisicamente. Si prevedono Babacar e Rossi ancora in panchina, per un 11 titolare da parte della Fiorentina così composto: Tatarusanu, Tomovic, Rodriguez, Astori, Blaszczykowski, Vecino, Badelj, Alonso, Ilicic, Borja Valero, Kalinic, senza escludere però una possibile difesa a quattro.
In casa Napoli, invece, accertato il recupero di Lorenzo Insigne, artefice di una spettacolare doppietta nello scorso impegno contro il Milan, notizia che rallegra società e tifosi, non si prevedono cambi, forse per la scaramantica legge “squadra che vince non si cambia” o, forse perché gli uomini titolari hanno convinto a pieno Maurizio Sarri che, quindi, dovrebbe mettere in campo le seguenti pedine: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Insigne, Higuain.

INTER – JUVENTUS: in casa Inter il dubbio è solo uno, cioè Murillo o Kondogbia. Il modulo dipenderà invece dalla posizione di Guarin. Queste le scelte di Mancini più quotate: Handanovic, Santon, Miranda, Medel, Juan Jesus, Felipe Melo, Kondogbia, Guarin, Jovetic, Perisic, Icardi.
A Torino, invece, dato per certo il recupero di Alvaro Morata, si lavora per il recupero di Pogba, che stando alle indiscrezioni, domani dovrebbe scendere in campo da titolare. Sulla fascia sinistra Alex Sandro potrebbe scalzare dalla sua posizione Evra. Questa la probabile formazione di domani sera: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba, Evra, Dybala, Morata.

I PRONOSTICI: quel che non ti aspetti accade nelle ricevitorie
I bookmakers vedono leggermente favorita la Juventus (2.65) sull’Inter padrona di casa quotata a 2.75 volte la posta. Il pareggio è dato a 3.20.
Napoli nettamente favorito sulla Fiorentina, poiché il gruppo di A.D.L. è dato ad 1.75, mentre la formazione della famiglia Della Valle è quotata a 4.75, mentre il pareggio è dato a 3.65 volte la posta in gioco.

Dopo un chiaro quadro sui due match più importanti di questa domenica di Serie A diamo bando alle ciance, sarà il campo ad incoronare la reginetta di questa prima fase della massima serie del nostro bel paese..
Auguriamoci soltanto di vedere tanto spettacolo sotto i riflettori e che vinca la migliore!