A Firenze c’è qualcosa che non va

0

Non sembrano essere entusiasti e nemmeno tranquilli i tifosi della Fiorentina dopo nemmeno due giornate di campionato. Dopo la vittoria sul Milan alla prima giornata e la rimonta subita contro il Torino nella seconda, in casa viola è già tempo di contestazione. Sul banco degli imputati il mercato e la dirigenza. Il sito di SportMediaset racconta di striscioni e provocazioni esposti fuori dallo stadio Artemio Franchi di Firenze contro la società rea, a dire dei tifosi, di aver fatto – testuale – un “mercato da pezzenti”. Non è andata giù, su tutte, la bagarre intorno a Salah che, alla fine dei giochi, ha visto la Fiorentina perdere e anche malamente. E a nulla stanno valendo le repliche e le difese del ds Pradè che ricorda come l’egiziano stia giocando con la Roma grazie ad un transfer provvisorio e che si attende ancora, fiduciosi in casa viola, del pronunciamento definitivo da parte della FIFA. Intanto a gettare benzina sul fuoco ci ha pensato lo stesso procuratore di Salah che su Twitter ha commentato lo striscione dei tifosi viola che recita: “Tempo scaduto, valutiamo da ‘clienti’ mercato da pezzenti”. Come sempre l’unica medicina utile sarà la vittoria. Ma i tifosi, a differenza della proprietà e della dirigenza, non sembrano essere convinti che, con la squadra allestita quest’anno, esse possano arrivare.