A Frosinone per giocarsi un posto

0

La Roma di Garcia, con la testa già alla sfida di Champions contro il Barcellona, ha in programma domani alle 18 la terza gara di campionato. Si va a Frosinone, contro la neopromossa. Un po’ il turnover pre-Champions, un po’ la sfida che permette qualche esperimento, e, infine, qualche infortunio e perplessità di troppo, costringeranno mister Garcia a optare per qualche alternativa. In porta probabile il ritorno di De Sanctis. In difesa, oltre al canonico dubbio esterno destro tra Florenzi e Maicon c’è in ballo la questione centrale. Castan contro il Verona ha mostrato troppe incertezze, De Rossi contro la Juventus ha garantito sicurezza e, contemporaneamente, il neo acquisto Rudiger freme per poter giocare.

A centrocampo c’è il nodo Pjanic, che ne avrà per 20 giorni dopo l’infortunio in nazionale. Il bosniaco ha come sostituto naturale il giovane Ucan, ma anche il nuovo arrivato Vainqueur ha le sue chance per esordire nel campionato italiano.

Infine il fronte attacco. Iturbe, che ha rifiutato il trasferimento al Genoa, spera di poter dimostrare il suo valore e l’investimento fatto lo scorso anno. Lì davanti ci sono tre maglie per almeno cinque giocatori. Tra questi c’è Francesco Totti che non vede l’ora di giocare. Probabilmente preferirebbe giocare contro i blaugrana, ma è probabile anche il suo impiego a Frosinone.