Accordo sul clima, Donald Trump a Macron: “Qualcosa può cambiare”

Il presidente Usa non esclude di rivedere la decisione sul ritiro degli Stati Uniti dall'accordo

0
Donald Trump (foto da pagina flickr Gage Skidmore)

Donald Trump apre un possibile spiraglio su quanto annunciato lo scorso mese in merito al ritiro degli Stati Uniti dall’accordo sul clima, approvato a Parigi nel mese di dicembre 2015 e a cui hanno aderito circa 200 paesi.

Qualcosa potrebbe cambiare”, ha dichiarato il Presidente Usa ospite a Parigi in occasione della festa della Bastiglia, che quest’anno ricorderà anche il centesimo anniversario dell’ingresso degli Stati Uniti nella Prima guerra mondiale con l’apertura della parata dai reparti americani che indosseranno le uniformi dell’epoca.

Per quanto sia poco probabile un ritorno all’accordo così come firmato dall’ex presidente Barack Obama, non è da escludere che la negoziazione di qualche importante modifica consenta di riportare gli Stati Uniti tra le nazioni impegnate nella salvaguardia del pianeta, anche al fine di rinforzare la nascente amicizia con il governo francese.

Se succederà sarà meraviglioso, ma se non dovesse accadere andrà bene lo stesso“, queste le parole del presidente Trump durante una conferenza stampa congiunta con il presidente francese Emmanuel Macron, il quale ha ribadito che il protrarsi di eventuali divergenze di opinioni in merito al clima non intaccherà lo spirito collaborativo tra nazioni.

Rispetto quanto decideranno gli Stati Uniti in merito all’accordo sul clima – ha dichiarato Macron – e queste differenze non ci impediranno di progredire in tutti gli altri campi, a partire dal comune obiettivo della lotta al terrorismo”.
Il presidente francese ha ricordato l’impegno degli Usa nella guerra in Iraq e ha poi annunciato che la Francia prenderà molte importanti iniziative volte a una maggiore stabilità e controllo della regione.

Trump ha infine annunciato la negoziazione di una seconda tregua in Siria dopo quella scaturita dall’incontro con Putin in occasione del G20 di Amburgo, auspicando il buon esito delle trattative.