Addio a Fidel Castro: costruì la rivoluzione a Cuba

0

All’età di novanta anni si è spento il fautore della rivoluzione cubana, Fidel Castro. Ad annunciare la morte è stato il fratello, Raul , in diretta televisiva (alle 4.29 italiane) su tutti i network cubani. Un discorso commosso, conclusosi con un celebre slogan: ”Hasta la victoria siempre”. Sarà cremato, ma ci sarà la possibilità di un ultimo saluto, afferma il fratello nel comunicato…

La sua battaglia politica

Soprannominato il Condottiero Supremo ( Líder Máximo ) , in seguito al fallimento dello sbarco sulla Baia dei Porci a sud dell’Avana da parte degli americani, Fidel Castro è stato verosimilmente un protagonista centrale nella storia degli ultimi 50 anni. Icona popolare e uomo di ferro, come il suo stomaco, ma anche Presidente del Consiglio di Stato, Segretario del Partito Comunista Cubano, rivoluzionario. Soggetto a 638 ”morti” tra la presidenza Kennedy e Reagan, considerato ”dittatore” dai nemici. Presente in ogni attimo della vita politica del suo piccolo paese: dalla resistenza contro Batista a capo del governo. Dinanzi al fallimento della politica aggressiva degli statunitensi, proclamò la sua identità marxista-leninista ed auspicò il Comunismo. Intraprese una politica economica, una politica culturale (come nel caso dell’alfabetizzazione) e numerose risoluzioni in termini sanitari. Sino al 19 aprile 2011, data in cui dimettendosi, consegna la carica a suo fratello, il quale svilupperà un programma più liberale. Ma nel 2014 la possibile svolta… L’intenzione di Obama a chiudere lo storico embargo darebbe il via ad una nuova storia tra Cuba e Usa, ma è necessario il voto favorevole dei repubblicani.