Adidas e Parley, le nuove scarpe da ginnastica prodotte dal riciclaggio di rifiuti degli oceani

0

Adidas lancia sul mercato le nuove scarpe da ginnastica UltraBOOST, nate dalla collaborazione con Parley for the Ocean. Il noto brand collabora da circa un anno con Parley per trasformare la plastica che inquina l’oceano in sportswear.

Con Parley, creatori e pensatori convengono sulla necessità di porre fine al pericolo di distruzione che incombe sui nostri oceani. La bellezza e la fragilità delle nostre acque è messa a repentaglio da plastica e rifiuti di vario genere dispersi nel mare. A correre un grosso rischio non è solo l’oceano, ma anche le specie animali che lo abitano. Milioni di pesci, tartarughe, balene di ogni specie sono colpiti da gravi danni agli organi interni, causa l’ingestione di plastica.

In occasione della “Giornata della Terra”, Adidas e Parley hanno ufficialmente presentato il loro nuovo modello UltraBOOST, ispirato alle Maldive. Le tonalità di blu della scarpa sono state scelte come un omaggio ai mari. Adidas ha realizzato per la nuova collezione sia il modello UltraBOOST 3.0, sia la versione Uncaged, la più adatta per gli amanti della corsa. L’edizione UltraBOOST X, invece, è stata esclusivamente pensata per un pubblico femminile.

La formula del modello UltraBOOST utilizza la plastica marina riciclata da Parley e mette in campo la sua strategia A.I.R. . Si tratta di un particolare meccanismo di intercettazione e rimozione della plastica vergine per ridisegnare nuove alternative eco-sostenibili. Lo scopo comune è quello di realizzare un prodotto non solo esteticamente bello, ma anche rispettoso dell’intero ecosistema.

Ogni paio di scarpe riutilizza una media di 11 bottiglie di plastica, tramite il riciclo del PET. I tre modelli UltraBOOST sono rivestiti di reti confiscate da Sea Shepherd durante “Operation Icefish”, una missione senza precedenti per proteggere la vita marina dalla pesca illegale nell’oceano antartico. Il prossimo 10 maggio le Adidas UltraBOOST saranno già presenti in tutti gli store del mondo.