sabato, Aprile 13, 2024
HomeSportCalciomercatoAdl a Sinatti: "Un errore lasciarti andare via"

Adl a Sinatti: “Un errore lasciarti andare via”

Il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è tornato sull’addio che qualche mese fa ha visto protagonista Francesco Sinatti. Il presidente azzurro ha detto al neo preparatore atletico che è stato un errore lasciarlo andare via

“Farti andare via è stato un errore gravissimo”. Così Aurelio De Laurentiis si è riferito, come raccontato dall’edizione odierna de Il Mattino, nei confronti di Francesco Sinatti. Il preparatore atletico del Napoli, tornato in azzurro dopo l’esonero di Walter Mazzarri, era infatti arrivato all’addio dopo l’arrivo sulla panchina dei partenopei di Rudi Garcia.

Il tecnico francese, ormai lontano da mesi dal capoluogo campano, ha voluto portare con sé il proprio staff mentre Aurelio De Laurentiis spingeva per tenere Sinatti. Scelta che alla fine si è rivelata poco sensata, visto anche che gli infortuni di inizio campionato sono stati alla radice di gran parte dei disagi del Napoli in questa stagione.

Aurelio De Laurentiis ancora avvelenato

E se il ritorno di Francesco Sinatti sembra aver reso felice il presidente azzurro, con lo stesso preparatore orgoglioso delle parole di Aurelio De Laurentiis, lo stesso non si può dire per la faccenda Garcia. Il patron azzurro, infatti, nel corso dei mesi ha continuato ad essere incattivito nei confronti dell’ex allenatore di Roma e Marsiglia.

Così tanto da aver rilasciato anche le seguenti dichiarazioni: “Mi sono accorto che non era la scelta più giusta il giorno che l’ho presentato a Capodimonte. Avrei dovuto fare un coup de théatre e dire: ‘Ve l’ho presentato, però adesso se ne va’. Perché uno che arriva e dice: ‘Io non conosco il Napoli, non ho mai visto una partita…’. Avrei dovuto capire. Invece l’ho presa sul ridere. Il fatto è che l’ha ripetuto altre volte. Sarebbe bastato che praticasse lo stesso calcio di Spalletti. Invece ha preteso che mandassi via un preparatore perfetto, per chiamarne uno che… Me l’avevano detto: ‘Questo ti imballa i giocatori’. Sono dovuto restare a Castel Volturno da mattina a sera”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME