ADL-senatori, frattura insanabile? Nell’ambiente azzurro filtra una voce

0
De Laurentiis
Fonte: www.linkabile.it

L’ammutinamento post Salisburgo e la decisione di interrompere il ritiro ha causato numerosi problemi alla SSC Napoli. Nonostante ciò, i calciatori azzurri hanno deciso di lasciar perdere tali incomprensioni e dedicarsi esclusivamente alle prossime partite. Mentre per Insigne e compagni si tratta ormai di acqua passata, non è lo stesso per il presidente Aurelio De Laurentiis.

Al numero uno azzurro, infatti, non è andata giù a decisione della squadra ed è pronto a farne pagare le conseguenze. De Laurentiis, infatti, avrebbe pensato ad una sanzione tra il 25% e il 50% dello stipendio mensile dei calciatori e una possibile causa civile per i diritti d’immagine del club.

Ad oltre due settimane dall’accaduto, i calciatori azzurri stanno tentando in tutti i modi di ricucire lo strappo con i tifosi e con il presidente De Laurentiis. Quest’ultimo, però, non ne vuole sapere.

I calciatori vorrebbero anche rilasciare alcune interviste per scusarsi con i tifosi, ma la dirigenza partenopea ha imposto un severo silenzio stampa. Dopo le parole del centrocampista Elmas, infatti, la società ha deciso di prendere dei provvedimenti personali.

In casa Napoli, quindi, l’ambiente è davvero incandescente. La decisione di interrompere il ritiro definito costruttivo da parte del presidente, l’ha turbato profondamente. La frattura con molti calciatori, infatti, sembra insanabile, motivo per il quale si parla della cessione di tutti i senatori al termine della stagione.