ADM, ex AAMS: perché giocare e scommettere online è sicuro e legale

0

Il gioco delle scommesse online, come le vecchie schedine del totocalcio, viene regolamentato, garantito e controllato da un Ente nazionale ufficiale. L‘Agenzia rappresenta anche una grande risorsa economica per lo Stato italiano.

IL mondo delle scommesse online è sempre stato visto con scetticismo, anche in maniera diffidente dall’ambiente più conservatore. Questo perché è in generale il mondo del web a non sembrare molto affidabile.

La gente analfabeta del linguaggio di internet e dei suoi sistemi sa che, in qualsiasi momento, un individuo o una compagnia più esperti potrebbero raggirarla e fregarle i soldi: questo, per lo meno, è ciò che popolarmente si crede.

In realtà, anche il gioco online ha delle regole precise ed è rappresentato e garantito da un’Agenzia nazionale che si chiama ADS (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli), la ex AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato).

Esattamente come succedeva con le scommesse fatte tramite le schedine del totocalcio, anche qua il funzionamento è sotto lo stretto e serrato controllo di un grande ente, che stabilisce ogni cosa e garantisce trasparenza e affidabilità.

Questa Agenzia aiuta da una parte i cittadini a sentirsi più sicuri nei confronti del gioco; dall’altra aiuta lo Stato a rientrare nel debito pubblico, grazie al contributo dei cittadini stessi.

Infatti, se le scommesse aiutano le persone che le vincono a fare qualche soldo in più per tirare avanti (l’Italia è uno dei paesi europei con il più alto tasso di disoccupazione), riescono anche a far entrare non pochi soldi nelle casse pubbliche. Dal punto di vista economico, quindi, l’ADM è una vera e propria risorsa.

Questo concetto è confermato da un dato e relativo al fatto che il debito italiano pubblico risulta essere in mano agli stranieri e viene frenato molto dal contributo economico fornito dal gioco di azzardo.

Che valore ha nel concreto il gioco di azzardo per le finanze pubbliche?

Specialmente in un periodo di crisi economica ,come quello che stiamo attraversando e nel quale il mondo del lavoro è ancora incerto,gli italiani si confermano come un popolo di giocatori. Alcuni dati confermano questa affermazione:nel 2018 il settore del gioco ha prodotto circa 80 mila occupati,10 miliardi di contributo fiscale diretto e soprattutto ha contribuito all’uno per cento del Pil Nazionale, grazie a un valore complessivo di circa 15 miliardi di valore aggiunto.

Per le persone del nostro paese giocare al Lotto,al gratta vinci e soprattutto alle scommesse ha sempre avuto anche un aspetto ludico e di condivisione con gli amici. Questo discorso vale soprattutto per le scommesse sugli eventi calcistici e sappiamo quanto questo sport sia amato in Italia:però non bisogna mai dimenticare che i minori non possono giocare e che anche gli adulti devono giocare con buonsenso.

Per quanto riguarda le scommesse bisogna sottolineare che ci sono persone che non amano giocare con la mentalità dell’azzardo e del rischio e vogliono invece usare Internet per consultare siti specializzati e avere consigli su come giocare:uno di questi è Pronosticisulweb.com.