Afghanistan, attacco dei Talebani a una base militare: almeno 45 morti

0
Foto da sito web Marines

Sale ad almeno 45 morti e 70 feriti il bilancio dell’attacco avvenuto lunedì contro una base militare nella provincia afghana di Maidan Wardak, nei pressi di Kabul, rivendicato dai talebani: a renderlo noto sono i funzionari della provincia.

Stando a quanto riportato dalle agenzie di stampa, i talebani hanno fatto saltare in aria un veicolo imbottito di esplosivo per attaccare la base, mentre le forze di sicurezza afghane hanno neutralizzato un’altra autobomba.

Molti sono stati uccisi dalla potente esplosione che ha distrutto completamente un intero palazzo”, ha dichiarato Sharif Hotak, membro del consiglio provinciale di Maidan Wardak. “Personalmente ho contato decine di corpi nei pochi minuti che ho avuto a disposizione. Ho anche visto molti corpi venire trasferiti in vari ospedali a Kabul, questo perché il governo ha inizialmente tentato di coprire il numero delle vittime, dato che questi continui attentati stanno deprimendo molto l’umore delle truppe”.

In merito a tali affermazioni, altri funzionari si sono rifiutati di commentare circa la fondatezza o meno della volontà delle autorità di oscurare l’attentato. Negli ultimi anni, tuttavia, il governo afghano ha smesso di rilasciare cifre dettagliate riguardo alle vittime fino al 2018, quando il presidente Ashraf Ghani ha dichiarato che oltre 28mila tra poliziotti e soldati afgani sono stati uccisi dal 2015. I funzionari statunitensi e afghani avevano negato tali informazioni, ritenute troppo delicate, stando a quanto riporta il New York Times.

Siamo solo all’inizio della nostra guerra santa”, si legge intanto su una delle rivendicazioni dell’attentato da parte dei talebani, “una guerra che non si fermerà finché tutti i nemici dell’Islam non saranno stati sterminati”.

L’attacco è stato duramente condannato dall’Iran: il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Bahram Qasemi, denuncia il “massacro” e sottolinea la necessità di negoziati che portino alla pace in Afghanistan. Lo scorso novembre, la Russia ha ospitato a Mosca un importante incontro internazionale sull’Afghanistan, per tentare di dare il via ai colloqui di pace. Era la prima volta che i militanti talebani prendevano parte a un evento del genere.