After Life: la serie tv creata da Ricky Gervais è un inno alla vita

0
After Life, fonte screenshot youtube
After Life, fonte screenshot youtube

After Life è una serie televisiva britannica del 2019 creata, diretta e prodotta da Ricky Gervais, il quale interpreta anche il protagonista della storia.

La prima stagione conta in tutto 6 mini episodi (ogni episodio ha la durata di trenta minuti all’incirca) ed è stata distribuita sulla piattaforma Netflix l’8 marzo 2019.

Le serie affronta la storia di Tony (Ricky Gervais) che dopo la morte della moglie, a causa del cancro, cade in una profonda depressione. Per fronteggiare tutti i suoi pensieri negativi, legati anche all’idea di suicidarsi, decide di cambiare il suo atteggiamento, facendo e dicendo qualunque cosa senza alcuna inibizione. Tony vede questo suo atteggiamento come un superpotere, ma a lungo andare la situazione diventa complicata, poiché tutte le persone vicino a lui provano a renderlo nuovamente migliore.

After Life, apparentemente dà l’idea di essere una serie tv dove prevale quell’umorismo british misto a sarcasmo che ci fa sorridere e basta. Ma, c’è molto di più.

Guardandola, piano piano inizi a capire Tony e la sua sofferenza e il suo voler smettere di essere una persona buona e gentile, perché ha perso tutto ciò che fino ad adesso contava per lui. Perché essere una brava persona, quando poi la vita, molte volte, ci mette di fronte ad avvenimenti ingiusti e tristi?

Ed è proprio così che inizia, non solo il viaggio di Tony, ma anche il tuo, da spettatore, guardando la sofferenza, vivendola, e riuscendo poi a risalire su, attraversando quel pozzo buio e oscuro chiamato dolore.

Le varie persone con cui Tony avrà a che fare saranno fondamentali per lui, perché lo aiuteranno a voltare pagina e a capire cosa la vita può e potrà ancora offrigli. Ultimo ma non per importanza, è lo spazio che viene dato al rapporto con la sua cagnolina, che lo aiuterà, a suo modo, a vedere il mondo con occhi diversi.

After Life è un insieme di emozioni, è drammatica, sarcastica, ironica, triste, felice, straziante, ma più di tutte è una lezione di vita, una lezione per apprezzare quello che abbiamo e non sprecare il tempo a rimpiangere quello che avremmo potuto avere.