domenica, Maggio 19, 2024
HomeIntervisteAlessandro Cattelan, La frecciatina alla lettera di Chiara Ferragni a Sanremo

Alessandro Cattelan, La frecciatina alla lettera di Chiara Ferragni a Sanremo

Alessandro Cattelan, noto conduttore televisivo e radiofonico, ha recentemente rilasciato un’intervista ai microfoni di Fanpage.it. Nel corso dell’intervista, Cattelan si è raccontato ripercorrendo le tappe più importanti della propria carriera.

Cresciuto in provincia di Alessandria, inizia a muovere i primi passi a MTV Italia poi segue l’era di Sky e la conduzione di X Factor per sbarcare alla fine su Rai 2 con il seguitissimo late night show Stasera c’è Cattelan. Quest’ultimo, in particolare, lo ha consacrato come uno dei conduttori più rivoluzionari della nostra epoca e soprattutto molto vicino al format americano.

Cattelan, infatti, proprio a chi lo ritiene lontano dal tipico conduttore italiano ha risposto: “Non è una scelta, è un modo di essere. La cosa sicuramente ha affascinato alcuni e probabilmente allontanato qualcun altro, che magari mi trova un po’ distante, snob, freddo? Non lo so, possono essere vere entrambe le cose. Io non mi ci sento per niente. Cioè anche all’interno di questo stile, comunque, gli ingredienti che uso e di cui parlo a me sembrano più terra terra possibile”.

Insomma, a questo punto della carriera, sulla scia di quanto già fatto da Chiara Ferragni a Sanremo, viene da chiedergli cosa direbbe in una lettera al se stesso che sta appena iniziando a muovere i passi in questo mondo: “Sicuramente la farei più corta, gli direbbe: Alessandro, pensavo peggio!”.

Infine, considerando che è uno dei conduttori più promettenti dello scenario italiano, è lecito pensare che un giorno possa approdare sul palco del festival più seguito d’Italia: Sanremo. Su questa possibilità ha dichiarato: “In un primo momento ero sempre un po’ in imbarazzo perché ne riconoscevo l’importanza ma avevo perso l’interesse nei confronti di ciò che era diventato. Negli ultimi anni sono stati talmente bravi, sia Baglioni che Carlo Conti e poi bravissimo Amadeus, che l’hanno reso di nuovo una roba figa. Quindi se me lo chiedessero oggi, accetterei molto volentieri“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME