sabato, Maggio 18, 2024
HomeSpettacoloGossipAlessia Marcuzzi, lo sfogo della conduttrice dopo l'intervista al Corriere: "Chissà perché...

Alessia Marcuzzi, lo sfogo della conduttrice dopo l’intervista al Corriere: “Chissà perché succede sempre alle donne”

Alessia Marcuzzi ha replicato a un titolo del Corriere dopo aver rilasciato un'intervista: ecco le sue parole

Un’interessante intervista di Alessia Marcuzzi al Corriere della Sera ha recentemente suscitato scalpore. Durante l’intervista, la showgirl ha risposto a diverse domande, inclusa una riguardante la possibilità di “scoprirsi” in un film. La sua risposta, sebbene abbastanza normale, è stata oggetto di enfasi nel titolo dell’articolo, il quale non ha trovato favore agli occhi della diretta interessata.

Marcuzzi ha espresso il suo disappunto riguardo al modo in cui il titolo ha distorto il senso delle sue parole. Nell’intervista, alla domanda riguardante un ipotetico nudo in un film, ha risposto con un’osservazione sulla natura di certe domande rivolte solo alle donne, aggiungendo che aspetterebbe di ricevere una richiesta del genere da registi come Sorrentino o il regista di Povere creature, Lanthimos.

Lo sfogo di Alessia Marcuzzi

La Marcuzzi ha condiviso il post relativo all’intervista, evidenziando come il titolo scelto non rispecchiasse fedelmente il contenuto dell’intervista stessa. Questa discrepanza ha scatenato una polemica, con la showgirl che ha chiesto spiegazioni sul perché il titolo si riferisse a un ipotetico “nudo” non trattato nell’intervista.

“Con Valerio Cappelli abbiamo parlato di tante cose belle, dalla mia passione per Peter Sellers alle donne del cinema, da Paola Cortellesi alle sorelle Rohrwacher, alla Bigelow, E si, la domanda sul nudo me l’ha fatta Valerio (peraltro persona amabile) e la mia risposta è stata: non mi fare queste domande che poi ci fanno i titoli, ridendo. Incredibile eh? Titolo su Simone, il padre di mio figlio (citato un secondo per una battuta su Harvey Keitel) e il nudo di Sorrentino. Chissà come mai queste cose succedono sempre a noi donne.

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME