Alex Zanardi, le condizioni. Il medico che lo salvò lancia un messaggio

0
Fonte: Wikipedia. Foto di Google immagini contrassegnate per essere riutilizzate.

L’Italia prega per il suo sportivo, Alex Zanardi. Le condizioni del campione paraolimpico sono peggiorate nella giornata di ieri, il quale è stato immediatamente trasferito al reparto di terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano.

Questo il comunicato ufficiale trasmesso nella giornata di ieri: “In data odierna, a fronte di intercorsa instabilità delle condizioni cliniche del paziente Alex Zanardi, dopo opportune consultazioni con il Dr. Franco Molteni, Responsabile del Dipartimento di Riabilitazione Specialistica Villa Beretta, struttura afferente all’Ospedale Valduce, dove il paziente era degente dal 21 luglio, e gli specialisti di riferimento, è stato disposto il trasferimento dello stesso, con adeguati mezzi e adeguata assistenza, presso il reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano“.

Il medico che salvò Zanardi, Roberto Biagioni, ha avvisato: “In questi casi, l’evoluzione clinica procede in un modo che definiamo ondulatorio, con riprese che vanno oltre le più ottimistiche aspettative e peggioramenti improvvisi che possono lasciare sconcertati. Non bisogna esagerare con l’ottimismo ma allo stesso tempo neppure cadere nel peggior pessimismo se Alex ha avuto un aggravamento ed è tornato in terapia intensiva. Passaggi del genere potrebbero accadere ancora per un anno, la letteratura scientifica ce lo insegna“.

Dalle parole del dottore, quindi, è evidente come le sue condizioni siano gravi ma non bisogna cadere nel pessimismo e poi immediatamente nell’ottimismo in caso di ripresa.

Alex Zanardi ha sempre lottato come un leone in qualsiasi avvenimento della sua vita, sia personale che sportivo. Le sue condizioni sono davvero gravissime ma gli italiani sanno che il campione paralimpico non si arrende facilmente. Forza Alex!