sabato, Luglio 13, 2024
HomeSportCalciomercatoAlexander Isak, il nuovo Ibrahimovic che la Juventus segue

Alexander Isak, il nuovo Ibrahimovic che la Juventus segue

La Juventus è come al solito una delle società più importanti d’Italia specialmente nel seguire i giovani talenti in tutta Europa. Il nome nuovo è quello di Alexander Isak, attaccante classe 1999 dell’AIK Solna, soprannominato addirittura “Il nuovo Ibrahimovic”. Ci sono diverse squadre che periodicamente lo stanno osservando con continui viaggi a Stoccolma, e tra queste anche la Juventus che ha già mandato più di un osservatore per visionarlo. Bisogna quindi battere la concorrenza delle altre grandi squadre europee, in una trattativa che non si preannuncia difficile non essendo fin qui il giovane Isak uscito alla ribalta in maniera eccessiva.

Isak ha un doppio passaporto essendo metà svedese e metà dell’Eritrea. È alto 1.90 m e ha 17 anni. Ha già giocato nelle giovanili della Svezia sia nell’Under 16 che nell’Under 17 dove ha addirittura segnato 7 goal in 18 partite. Quest’anno invece nell’Allsveskan Liga (La Serie A svedese) ha già segnato 6 goal in 18 partite, e ha inoltre segnato un goal nell’unica partita disputata in Coppa. Il suo contratto scade a giugno 2018 e secondo il portale Transfermarkt vale appena 400 mila euro, una cifra irrisoria.

Il suo valore però crescerà non poco visto che su di lui ci sono anche Liverpool, Bayern Monaco, Barcellona, Real Madrid e Leicester e quindi l’AIK giocherà inevitabilmente al rialzo cercando di venderlo intorno ai 7-8 milioni di euro. La Juventus avrebbe già il piano per portarlo in Italia a giugno. La trattativa potrebbe cominciare da un momento all’altro per fare in modo di strapparlo alla squadra svedese già a gennaio 2017. Da stabilire se il suo arrivo in Italia sarà poi a gennaio o a giugno ma secondo il portale portoghese Record, prima di esordire in maglia bianconera, Isak farebbe un anno di apprendistato al Cagliari.

Walter Molino
Walter Molino
Laureato in Mediazione Linguistica e Culturale (Spagnolo, Portoghese e Catalano) all'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale", appassionato di calcio e basket.
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME