giovedì, Giugno 20, 2024
HomeSpettacoloCinemaAlicia Vikander, Lisa Langseth e il loro progetto "Euphoria" al Toronto Film...

Alicia Vikander, Lisa Langseth e il loro progetto “Euphoria” al Toronto Film Festival

Alicia Vikander è una delle attrici più brillanti e promettenti della nuova generazione.

Lo confermano i numerosi premi, tra cui un Oscar alla “Miglior attrice non protagonista”, vinti recentemente.

Alicia Vikander è “esplosa” negli ultimi due anni, grazie al ruolo in “The Danish Girl” che le è valso l’Oscar e a numerosi film usciti nello stesso periodo che hanno fatto sì che l’attenzione su di lei rimanesse costante.

Nell’ormai lontano 2009 però la prima e unica persona a credere nel suo talento è stata la regista svedese Lisa Langseth.

La giovane attrice non era riuscita a passare la selezione per studiare recitazione in una prestigiosa Accademia in Svezia ed era pronta a iscriversi a giurisprudenza. Decise però di fare un ultimo tentativo e fare un provino per il primo film di Lisa Langseth.

Alicia Vikander ottenne il ruolo e da quel momento la sua carriera non si è più fermata.

Le due hanno collaborato a “Pure”, primo film per entrambe, e al film “Hotell”.

Al momento si sta svolgendo il Toronto International Film Festival (TIFF).

Alicia Vikander e Lisa Langseth sono al Festival a presentare la loro terza collaborazione; il film “Euphoria”.

Si tratta del primo film in lingua inglese per la regista. Nel cast vi sono anche le attrici Eva Green e Charlotte Rampling.

“Euphoria” segue le vicende di due sorelle in conflitto, Ines ed Emilie, in viaggio verso una destinazione misteriosa in Europa. Durante il loro viaggio verrà svelata la complessa storia famigliare delle due ragazze.

Il film è prodotto dalla Vikarious Production, la casa di produzione di Alicia Vikander.

Alicia Vikander e Lisa Langseth sono state intervistate da “The Hollywood Reporter” al Toronto International Film Festival.

 Sulla parte più difficile dello sviluppo di “Euphoria:

Lisa Langseth: “Alicia ed io siamo razionali e pensiamo molto. I personaggi che Alicia ha interpretato nei miei film invece sono tutte donne forti che cercano di convivere con le proprie pulsioni irrazionali. è una difficoltà che abbiamo avuto sul set, il non pianificare troppo ed essere solo completamente emotivi.”

Sulla loro relazione e su come è nata l’idea di una terza collaborazione:

Alicia Vikander: “Lisa ed io abbiamo pranzato insieme un giorno e lei mi ha detto che stava lavorando a questo progetto. Io volevo davvero tanto lavorare di nuovo con lei. Ammiro quello che fa e penso che il suo lavoro debba avere l’opportunità di raggiungere un pubblico più ampio, il pubblico che merita. Abbiamo discusso la possibilità di girare il film in inglese e ho pensato che fosse un buon punto di partenza. Lisa è stata la prima regista a darmi un’opportunità. C’è sempre un po’di paura quando provi a fare qualcosa di nuovo ma abbiamo sempre lavorato con molta passione a questo film. Io mi sono occupata di formare il team e cercare i fondi per finanziarlo. Abbiamo lavorato di nuovo con B-Reel Films (che ha anche prodotto “Hotell”). Collier ed io abbiamo trovato un modo di avere sia fondi europei sia capitale da privati per arrivare al nostro budget. Abbiamo lavorato insieme per trovare il set adatto, gli attori e aiutare Lisa il più possibile prima dell’inizio delle riprese.”

Lisa Langseth: “Noi ci siamo incontrate per la prima volta per girare il nostro primo film quindi la nostra relazione è molto speciale e onesta. Apprezzo che possiamo parlare apertamente di quello che ci piace e non ci piace, possiamo lavorare liberamente. Penso sia il più grande regalo per un regista. Non è sempre facile fare un film ma Alicia, che è stata su così tanti set, capisce davvero come funziona l’intero processo e conosce quello di cui si ha bisogno su un set. Lei mi ha aiutato a rendere questo progetto migliore.”

Su cosa sia cambiato in questi anni nel loro modo di lavorare rispetto al loro primo incontro:

Lisa Langseth: “Alicia ha molta più esperienza e si sente molto più sicura. Personalmente è rimasta la stessa. La fama non l’ha cambiata. Ha saputo gestire al meglio il suo successo. Quindi quando ho girato il film mi sono comportata come ho sempre fatto. Le persone cambiano davvero troppo, è difficile poi confrontarsi. Questo potrebbe sparire.”

Alicia Vikander: “Avevo 20 anni quando ho conosciuto Lisa ed è stata subito una fonte d’ispirazione. Lei era questa donna forte che aveva letto un sacco di libri e aveva così tante idee e così tanto da dire. Lei è il tipo di donna che vorrei diventare. Collaborare di nuovo con Lisa è stato così divertente. Come rivedere una vecchia amica che ti manca. Eravamo entrambe estremamente emozionate per l’inizio delle riprese. Abbiamo passato un anno a fare molte telefonate, a stare sveglie fino a notte fonda per preparare tutto. Improvvisamente ci siamo ritrovate sul set a lavorare di nuovo insieme come sette anni prima. Abbiamo entrambe molta più esperienza e abbiamo più materiale con cui lavorare perché l’esperienza è fondamentale per un attore o un regista. Abbiamo girato la maggior parte del film in questa location straordinaria in Germania e siamo diventati tutti un gruppo molto unito.”

Su cosa vorrebbe produrre in futuro Alicia Vikander:

“è difficile fare dei film indipendenti, come nel caso di questo film. Ci sono molte cose a cui pensare e da organizzare. Sono solo all’inizio e sento di voler fare di più. Sono disposta a occuparmi di qualsiasi cosa per la realizzazione di un progetto del genere. Sto leggendo molto e lavorando duramente per trovare la prossima storia. I miei primi tre film sono stati con una regista, dopodiché non ho avuto molte altre opportunità del genere. Per questo mi sento molto fortunata e felice di aver avuto l’opportunità di lavorare di nuovo con Lisa. Mi emoziona saper che questo film è parte del Festival di Toronto. Almeno un terzo dei film del Festival sono diretti da registe. è eccitante sapere che le cose stanno andando nel verso giusto.”

 

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME