Alitalia, la maggioranza tira dritto e richiama il ministro Tria

Salvini e Di Maio favorevoli all'ingresso del Tesoro nella compagnia italiana e richiamano Tria

0
alitalia
fonte screen youtube

Si infiamma lo scontro politico attorno all’ingresso in Alitalia del Tesoro.
La compagnia aerea italiana è da sempre oggetto di aiuti da parte dello stato, ma questa volta il governo giallo/verde ha in mente un’altra tipologia di aiuto.
Come confermato sia da Di Maio e oggi anche da Salvini, il governo sta pensando di far acquisire al Ministero dell’Economia delle quote della compagnia aerea.

Su questo argomento il ministro Tria, attuale reggente del dicastero dell’Economia, ha smentito di esserne a conoscenza.
Su questo argomento il ministro degli interni e attuale vice premier, Matteo Salvini, che ha detto al “Messaggero”:
Su Alitalia sono assolutamente d’accordo con Di Maio e con l’ingresso del Tesoro nella compagnia aerea. Non possiamo far comprare Alitalia dal primo straniero che passa [..]” .

Mentre sul ministro Tria, Salvini afferma:” Tria deve fare quello che dice il Contratto di governo. Lo deve rispettare lui come lo rispettiamo noi tutti”.

Insomma dalle parole dei vice premier emerge la chiara intenzione di entrare come azionista in Alitalia.