lunedì, Giugno 24, 2024
HomeSportCalcioAlla scoperta di Simone Verdi: il talento che incanta Bologna

Alla scoperta di Simone Verdi: il talento che incanta Bologna

Simone Verdi nasce a Broni il 12 luglio del 1992. Alla sola età di 11 anni arriva al Milan, a 17 anni debutta con i rossoneri nella partita di Coppa Italia contro il Novara. Dopo le parentesi al Torino e alla Juve Stabia, nell’estate del 2013 viene ceduto in prestito all’Empoli dove oltre a contribuire alla promozione in A dei toscani segna il suo primo gol in carriera. Dopo essere stato in prestito in Spagna ed aver disputato 9 presenze con l’Eibar, Simone Verdi torna in Italia. A Carpi si rende protagonista di 3 gol in appena 8 presenze. Vanta 5 presenze ed un gol nell’under 21 italiana. Nell’estate 2016 viene acquistato dal Bologna a titolo definitivo.

Simone Verdi è un giocatore ambidestro, 171 centimetri per 71 kg. Può giocare in tutti i ruoli offensivi del centrocampo. Trequartista dai piedi buoni, dotato di ottimo inserimento, veloce palla al piede. Dopo il gol siglato quest’oggi su punizione contro il Cagliari di Rastelli sembra essere destinato a lasciare il segno nel campionato italiano.

Per gli amanti del fantacalcio può essere acquistato per pochi crediti a completamento del centrocampo. Non dovrebbe portare molti malus, sia per la posizione avanzata che occupa in mezzo al campo, sia per la maturità e l’intelligenza tattica che ha dimostrato fin dalle sue prime uscite stagionali. Non è certamente un giocatore da cui si possono attendere più di 10 gol stagionali ma i bonus arriveranno. Quest’anno dovrebbe essere il secondo rigorista del Bologna, se quindi Mattia Destro non dovesse essere in campo sarà proprio Simone Verdi a presentarsi sul dischetto. Per quanto riguarda i bonus su punizioni e calci d’angolo il talento di Broni risponde presente, anche se parte favorito a dividersi i calci da fermo avrà però la concorrenza di Viviani, Krejci e Taider.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME