Allah è grande, nella storia troppi i morti in nome di “Dio”

0

Ennesima strage perpetrata questa mattina da un gruppo di estremisti islamici a Bruxelles al grido di Allah è grande, per ora si contano 28 morti tra aeroporto e metrò della città belga. Ancora un’altro attentato in nome di Dio, il secondo in giro di pochi mesi dopo la strage di Parigi.

Invito a riflettere su come milioni di persone siano morte nel corso della storia a causa della religione. Facciamo un piccolo excursus, si può facilmente partire dalle persecuzioni che i pagani perpetrarono ai danni dei cristiani, fino a dopo l’editto di Milano dove furono perseguitati proprio i pagani (cosa che ben pochi sanno). Un’altro esempio sono le crociate, che furono un vero e proprio massacro in nome di Dio. Per non parlare della caccia alle streghe operata dalla chiesa cattolica “portatrice di perdono”. Ancora, i 6 milioni di ebrei uccisi dai nazisti solo per il loro credo.

Inoltre intere città divise, come Glasgow, tra protestanti e cattolici, si ammazzano tra di loro ma perchè?

Poi l’ex Jugoslavia è diventata un focolaio di guerriglie e attentati per via della presenza di ben 3 religioni, cattolica, ortodossa e musulmana, in questa regione la fede ha portato solo odio, rancore e vittime.

Perciò invito a ragionare, la religione dovrebbe essere motivo di unione, pace e speranza e invece a cosa ci ha portati?

Concludo con una famosa frase delle canzone Imagine di John Lennon:

“Immagina non ci sia nessuna religione, niente per uccidere e morire, immagina tutta la gente che vive in pace”.