Allegri si affida a Pjanic, trovato il modo per sfruttare le sue qualità: ecco come la squadra può aiutarlo

0

Dopo un inizio di stagione non certo esaltante, Miralem Pjanic sta iniziando ad apprendere i nuovi meccanismi di gioco di Massimiliano Allegri. Il bosniaco è cresciuto visibilmente nelle ultime uscite, mettendo a segno la rete decisiva con il Chievo nell’ultima giornata con la specialità della casa, quei calci piazzati che a Roma l’hanno reso celebre, sbloccando e decidendo partite che sarebbero finite diversamente. Allegri l’ha capito, vuole sfruttare al massimo le capacità del bosniaco sulle palle inattive, per questo ha chiesto esplicitamente alla squadra di provare a raccogliere un maggior numero di calci piazzati dal limite, come fatto proprio con il Chievo, con Pjanic che, dopo aver siglato la rete del vantaggio, è andato vicino alla doppietta con un’altra punizione delle sue, con la palla spedita in angolo grazie ad un miracolo di Sorrentino.

POSIZIONE IN CAMPO- Allegri sta tentando di integrare il bosniaco anche dal punto di vista tattico, facendolo giocare più avanti, così come accadeva alla Roma, proprio per mettere in condizione il centrocampista di imbeccare con continuità gli attaccanti ed essere pericoloso dal limite. Il tecnico toscano ha capito che il ruolo più consono alle caratteristiche di Pjanic è la mezz’ala con un esterno che gli copre il campo, permettendogli in questo modo di dedicarsi maggiormente alla fase offensiva.