All’Inter si volta pagina. Pronto Lukaku per il dopo Icardi

0
lukaku
Romelu Lukaku con la maglia della nazionale belga. Fonte Wikipedia

L’Inter è pronta a tuffarsi in una nuova avventura: il grande ritorno sul palcoscenico della Serie A da assoluta protagonista. L’arrivo di Marotta, propedeutico più per la prossima stagione che per quella in corso, ha permesso di stilare un programma di crescita solido ed economicamente abbordabile. I primi provvedimenti saranno sulla squadra che subirà un vistoso restyling. In molti lasceranno lo spogliatoio nerazzurro per fare spazio a giocatori di caratura superiore. L’obiettivo è innalzare il tasso tecnico e di conseguenza le ambizioni di una squadra apparsa il pallido fantasma di sé stessa. Il primo intervento sarà l’acquisto di una punta forte ed efficace, già individuata nel belga Romelu Lukaku.

La proprietà, nonostante le critiche piovute da tifosi e stampa, è riuscita ad affrontare efficacemente l’affare Icardi . Lo spogliatoio ha sempre reagito con positività e adesso la squadra veleggia verso una comoda qualificazione in Champions League. Eppure non è questo ciò che dirigenti e tifosi sognano in cuor loro.

Troppi gli anni passati dall’ultimo trofeo alzato al cielo, una ferita troppo grande per essere sanata con una qualificazione alle coppe europee e una scarpa d’oro per il bomber argentino. A Zhang e collaboratori viene chiesto uno sforzo suppletivo per migliorare una rosa apparsa troppo fragile e non all’altezza delle competitor in campionato.

Il primo sacrificato sull’altare della grandezza sarà proprio Mauro Icardi. La voglia di mediare con lui e il suo entourage è definitivamente esaurita. La società ha giudicato troppo esosa la sua richiesta di rinnovo, con conseguente ritocco all’ingaggio, e sicuramente in estate sarà divorzio. I ben informati parlano già di un passaggio in bianconero, ma è tutto da vedere.

Per un attaccante che va, un altro dovrà necessariamente prenderne il posto in squadra. Come detto, nella lista dei desideri di Marotta vi è da tempo quello dell’imponente punta belga Lukaku. In molti a Manchester lo danno già con le valige in mano nonostante un contratto che terminerà solo nel 2022. Arrivare al giocatore di origini congolesi non sarà semplice, ma Beppe Marotta sa come ribaltare a suo favore anche la più difficile delle situazioni. I tifosi di sicuro ci sperano. L’amore per la squadra è duro a morire, ma la pazienza per anni di mercati disastrosi andrà ad esaurirsi molto presto.