Altro retroscena Ronaldo: chiuso 2 ore nello spogliatoio del Mestalla

0
Cristiano Ronaldo fonte foto: Di Ruben Ortega - Wikimedia Commons, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54972276
Cristiano Ronaldo fonte foto: Di Ruben Ortega - Wikimedia Commons, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54972276

Non è stato certamente come sperava l’esordio in Champions League di Cristiano Ronaldo con la maglia della Juventus. Il fuoriclasse portoghese è stato espulso al 29′ del primo tempo dopo una decisione arbitrale dell’arbitro Brych che continua a far discutere. CR7 è uscito in lacrime dal terreno di gioco, convinto di non aver fatto nulla di grave, e si è diretto nello spogliatoio bianconero, nella quale resterà per ben due ore.

Il Corriere di Torino rivela infatti un particolare retroscena della notte del Mestalla: Ronaldo esce del campo e si dirige nel tunnel degli spogliatoi, una doccia fredda e l’attesa con ansia del rientro dei compagni, che in inferiorità numerica riescono a battere 2-0 il Valencia e a conquistare 3 punti fondamentali in chiave girone. Al rientro tutti consolano il fuoriclasse portoghese, che a sua volta si scusa per aver lasciato la squadra in dieci.

Dopo qualche minuto scendono negli spogliatoi l’amministratore delegato Marotta, il direttore sportivo Paratici e il vicepresidente Nedved. I dirigenti bianconeri chiariscono la propria posizione, stanno con Ronaldo ma vogliono pure che certi gesti vengano sempre evitati, da chiunque Ronaldo compreso. Un messaggio chiaro e diretto al giocatore e alla squadra, che per Allegri e società viene sempre prima di tutto.