Ambienti grintosi con lo stile Urban

0

Molto in voga negli ultimi tempi, lo stile Urban o Urban Chic è una tipologia di arredamento industriale, minimalista e moderno, arricchito però da un pizzico di vintage. Si adatta particolarmente ad ambienti ampi e spaziosi dal soffitto alto, come i loft; il contrasto tra moderno e antico crea un ambiente confortevole e ospitale, adatto non solo a residenze private ma anche a uffici e negozi.

 

Ma come si arreda in stile Urban? Scopriamolo subito con alcune veloci e semplici dritte!

 

Per quanto riguarda la struttura dell’abitazione, è meglio prediligere cemento e mattoni per le pareti, per il pavimento l’ideale è il parquet che conferisce un aspetto caldo, oppure resina e di nuovo cemento;  sul soffitto l’ideale sono invece le travi a vista. Anche le scale, preferibilmente a vista, possono influire accentuando l’aspetto minimal del luogo. Non sempre questi materiali sono presenti ed è sconsigliabile far eseguire dei lavori per cambiarli, così come ricorrere ad altre alternative più semplici, come carta da pareti per ricreare l’effetto dei mattoni, perché si pecca in eleganza.

 

I colori da usare sono neutri: bianco, grigio, marrone, beige. Generalmente si preferiscono queste tonalità su pavimenti e pareti, per andare poi a creare contrasti con elementi di arredo e decorazioni più accesi e vivaci. Per chi vuole osare di più è possibile creare pareti dai colori forti per far contrasto con quelle più neutre.

 

Il contrasto, non solo tra colori ma anche tra stili, è il fulcro di questo tipo di arredamento. Si possono alternare mobili alti, spigolosi e squadrati ad altri bassi, di forma tonda o ovale, passando dai divani retrò agli sgabelli dal tocco più industriale. L’importante è trovare il giusto equilibrio. L’ideale è inserire un contrasto in ogni stanza. Ad esempio, si potrà avere una cucina dallo stile moderno con tavoli e sedie vintage dalla struttura morbida, un tocco che possa addolcire il tutto.

 

Molto importanti nell’arredamento Urban, sono stampe, graffiti e quadri astratti raffiguranti paesaggi urbanistici quali auto, strade, la panoramica di una città, o ancora foto in bianco e nero, per dare un maggiore senso di antichità. Per rendere il tutto più particolare è possibile avvalersi di qualche stampa supporti rigidi senza cornice, oppure disegnare direttamente sul muro.

 

Per arricchire l’aspetto vintage di questo stile si possono utilizzare vecchi orologi da pareti, bauli, mobili e cassettoni di legno grezzo, poltrone in “vecchio stile”, un caminetto, lampadari di cristallo, questi ultimi particolarmente adatti a una camera da letto, mentre per il lato più moderno sono indicati mobili molto semplici e minimalisti, sui toni del grigio e bianco, che riportino alla mente uno stile industriale più freddo e contemporaneo.

 

È preferibile scegliere tessuti eleganti come la seta e il velluto, utilizzandoli per cuscini, coperte e arredi, come bauli, stampati. Le stampe più gettonate sono quelle che riproducono l’Union Jack e la bandiera degli Stati Uniti.

 

Questo è uno stile che permette di sbizzarrirsi trovando gli oggetti migliori per la propria casa, abbinando colori e forme in modo che si adattino il più possibile agli spazi che si possiedono; si potrà giocare con le dimensioni degli oggetti e ricreare una sensazione di eccentrica modernità che esuli dai soliti schemi di arredamento. Qualche semplice regola c’è, il resto sta tutto alla vostra fantasia!