Amici, LDA accusato di essere raccomandato: il fratello Claudio D’Alessio prende le sue difese

0
Amici 17
Amici 17

Amici ha da pochi giorni riaperto i battenti e non sono mancate le critiche. Come accaduto negli precedenti, durante la prima puntata del talent si è formata la classe di questa ventunesima edizione. Tra gli aspiranti allievi, c’è uno in particolare la cui partecipazione ha suscitato non poche polemiche.

“L’invidia e la cattiveria…” – Tra gli aspiranti allievi che sono riusciti a catturare l’attenzione dei professori c’è LDA, all’anagrafe Luca D’Alessio. Il ragazzo è il terzo figlio di Gigi D’Alessio ed è proprio questo particolare ad averlo fatto finire al centro delle critiche.

Nonostante il ragazzo non avesse fatto alcuna menzione riguardo il padre, il popolo di internet è riuscito a far emergere questo dettagli. Il 18enne è stato infatti accusato di essere stato raccomandato perché figlio d’arte.

Davanti alle critiche che si sono scatenate sul web, a prendere le difese del giovane cantante è il fratello, Claudio D’Alessio. Il secondogenito di Gigi ha infatti commentato sotto un articolo che Vanity Fair ha condiviso sulla sua pagina Facebook.

“Mio padre non si sarebbe mai sognato di fare una cosa del genere, proprio perché sa cosa vuol dire fare gavetta e soprattutto sa cosa sia la meritocrazia. Mio fratello si è presentato ai provini come tanti altri, solo dopo le prime selezioni hanno scoperto chi fosse, naturalmente l’invidia e la cattiveria in questo paese prevale su tutto”, ha così scritto Claudio tra i commenti del post. Sebbene non siano mancate le polemiche, in molti sui social hanno speso delle parole di apprezzamento nei confronti del giovane cantante.