Ancora lunghi i tempi di recupero di Osimhen: tornerà nel 2021

L'infortunio alla spalla continua a tenerlo lontano dal campo: salterà le prossime quattro gare del Napoli

0

L’avventura di Victor Osimhen al Napoli sembra non avere pace. Dopo un buon inizio di campionato, la sua stagione ha iniziato a essere compromessa da un apparentemente lieve infortunio che invece continua a tenerlo lontano dai campi. Le sue ultima presenza risale a inizio novembre contro il Bologna: ha poi saltato Milan, Rijeka, Roma, AZ Alkmaar, Crotone e Real Sociedad. Ma non finisce qui.

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, il 2020 del nigeriano potrebbe essere già finito visto che i tempi di recupero dal suo infortunio alla spalla si sono allungati. Il Napoli, più che altro, non vuole rischiare una ricaduta e ciò potrebbe portare Gennaro Gattuso a tenerlo fuori dalla lista dei convocati per le prossime partite di fine anno.

Non ci sono chance neanche di rivederlo in campo in occasione della partita del 23 dicembre contro il Torino. Il dolore alla spalla persiste e secondo gli accertamenti svolti durante la giornata di ieri, ci sono ancora problemi neuromotori che impediscono di accelerare il suo recupero.

Il Napoli dovrà quindi fare a meno di lui in occasione della sfida di domani in casa contro la Sampdoria, nella trasferta contro l’Inter del prossimo turno infrasettimanale, e in quella a Roma contro la Lazio, per terminare poi in casa contro il Torino ancora senza di lui.

L’obiettivo, a questo punto, è di rivederlo in campo domenica 3 gennaio contro il Cagliari per iniziare bene il 2021. Eppure, la stagione del nigeriano era iniziata con il piede giusto: era titolare inamovibile e stava anche iniziando a segnare qualche goal e a trovare la porta. La sua mancanza, per fortuna, non si è fatta sentire visto che il Napoli è riuscito a qualificarsi ai sedicesimi di Europa League e ha recuperato in campionato portandosi al quarto porto a soli 6 punti dal Milan capolista (unico neo delle partite senza il nigeriano, proprio la sconfitta casalinga contro i rossoneri).