Andrea Dovizioso: “Due ritiri di fila sono pesanti”

0

Non è stato un weekend per niente facile quello di Andrea Dovizioso che, dopo le sessioni di libere e qualifiche con l’acqua alla gola per il poco grip, in gara è caduto quando occupava la terza posizione.

Dalla telemetria risulta uno “stacco” del traction control che in quel preciso momento non ha funzionato come doveva: con il problema alla corona del Mugello e con questo inghippo del controllo di trazione, i ritiri di Dovizioso sono due e sono in due gare di fila.

Con il quarto posto del suo compagno di box, ora Andrea si trova in quarta posizione nella classifica generale con 83 punti all’attivo. “Mi dispiace tantissimo perché due ritiri di fila sono davvero pesanti. Le condizioni della pista erano difficili per tutti, ma il podio ce lo potevamo giocare ed era molto importante per me tornare a stare nei primi tre. Le due Yamaha ci hanno dato la conferma che non è facile stare con loro, ma la Honda era alla nostra portata. Ho fatto un piccolo errore alla curva 4 e la moto mi è partita più del normale, ma lo ha fatto in una maniera talmente secca che non ho nemmeno fatto un high-side. Non ci era mai successo prima, e quindi dobbiamo capire se possiamo migliorare l’elettronica in modo da prevenire questo problema nel futuro.”

Con l’arrivo di due tracciati favorevoli come Assen e Sachsenring, il team si prepara ad attaccare già dal venerdì in modo tale da arrivare in gara (se possibile) con un piccolo margine di vantaggio anzi con qualche decimo nel taschino.

Essendo un progetto molto giovane la GP15, i problemi (se pur importanti) riscontrati fino ad ora non preoccupano Borgo Panigale perché in poco meno di 10 mesi la moto è nata, è stata portata in pista ed è comunque seconda in classifica dietro a Yamaha ma davanti alla Honda.